Cosa accadde in quella villa al mare

Home/Opere/Video/Opere C/Cosa accadde in quella villa al mare
Cosa accadde in quella villa al mare 2016-10-28T23:20:39+00:00

Video


Questa commedia gialla, ambientata a Napoli, intrigante e non priva di spunti divertenti, racconta di un industriale di pochi scrupoli che decide di licenziare, dopo ventidue anni di servizio, un suo dipendente. Per evitare di riconoscergli la dovuta liquidazione, lo accusa ingiustamente di furto.

L’impiegato, non sopportando il peso di un’accusa che lo avrebbe per sempre tormentato e sentendo di colpo crollare tutta una vita fatta di lavoro all’insegna dell’onestà e della rettitudine, vede come unica soluzione il suicidio. Si convince di non poter più realizzare il sogno inseguito da tutta la vita. Ma ecco cosa accadde in quella villa al mare…

Personaggi

  • Arturo Carannante – industriale, Antonio Saponara
  • Sandra Migliorini – dottoressa, Patrizia Masiello
  • Giacomo Franzosi – avvocato, Antonio Senes
  • Alfonso Mannelli – marchese, Aldo De Crescenzo
  • Adele Carannante – moglie di Arturo, Paola Morra
  • Paola Cristofaro – moglie di Alberto, Dora Natale
  • Giulia Franzosi – moglie di Giacomo, Laura Luongo
  • Lucia – nipote di Alfonso, Monica Gambedotto
  • Giovanni – uomo di fatica di Alfonso, Antonio Buonomo
  • Mario Spinelli – amico di Alfonso, Sergio Calvo
  • Patrizia Ferrante – amica di Alfonso, Adriana Muca
  • Antonio Ferri – commissario di polizia, Mimmo Flaminio
  • Andrea Cacciapuoti, Antonio Foliti
  • Scene di Massimo Malavolta
  • Trucco di Massimo e Gingj

La canzone “So’ juto a faticà assaje luntano” è di Sergio Calvo. Versi di G. Vinti, arrangiamenti di G. Baldari e A. Buonomo.

La compagnia

La Compagnia “Il Loggione”, di Napoli, dal 1968 rappresenta prevalentemente commedie in dialetto napoletano. Ha rappresentato, tra l’altro, commedie di Eduardo De Filippo, Raffaele Viviani, Armando Curcio e di Samy Fayad. Da quindici anni rappresenta commedie scritte, interpretate e dirette da Sergio Calvo, capocomico della compagnia. Tra i teatri di Napoli che hanno visto in scena la Compagnia “Il Loggione”, indichiamo: il teatro Politeama, il Teatro Diana, il Teatro San Ferdinando, il Teatro Trianon-Viviani, il Teatro delle Palme, il Teatro Mercadante e altri.

I ricavati delle rappresentazioni sono stati devoluti a favore dei bambini del Camerun, tramite il Movimento Dehoniano Europeo.

Il sito Internet de Il Loggione: http://illoggione.altervista.org/


Opera:
Cosa accadde in quella villa al mare
Opera ordinamento:
Cosa accadde in quella villa al mare
Sottotitolo:
Giallo napoletano in due atti
Autore:
Sergio Calvo
Artista:
  • Buonomo, Antonio (interpreta Giovanni - uomo di fatica di Alfonso)
  • Calvo, Sergio (regista, interpreta Mario Spinelli - amico di Alfonso)
  • De Crescenzo, Aldo (interpreta Alfonso Mannelli - marchese)
  • Flaminio, Mimmo (interpreta Antonio Ferri - commissario di polizia)
  • Foliti, Antonio (interpreta Andrea Cacciapuoti)
  • Gambedotto, Monica (interpreta Lucia - nipote di Alfonso)
  • Luongo, Laura (interpreta Giulia Franzosi - moglie di Giacomo)
  • Malavolta, Massimo (scene)
  • Massimo e Gingj (trucco)
  • Masiello, Patrizia (interpreta Sandra Migliorini - dottoressa)
  • Morra, Paola (interpreta Adele Carannante - moglie di Arturo)
  • Muca, Adriana (interpreta Patrizia Ferrante - amica di Alfonso)
  • Natale, Dora (interpreta Paola Cristofaro - moglie di Alberto)
  • Saponara, Antonio (interpreta Arturo Carannante - industriale)
  • Senes, Antonio (interpreta Giacomo Franzosi - avvocato)
Cura:
Calvo, Sergio
Fonte:
"Cosa accadde in quella villa al mare : Giallo napoletano in due atti", di Sergio Calvo, compagnia "Il Loggione". Videoregistrazione del 6 aprile 2011, Teatro delle Palme, Napoli.
Licenza:
Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/
Descrizione breve:
Questa commedia gialla, ambientata a Napoli, intrigante e non priva di spunti divertenti, racconta di un industriale di pochi scrupoli che decide di licenziare, dopo ventidue anni di servizio, un suo dipendente. Per evitare di riconoscergli la dovuta liquidazione, lo accusa ingiustamente di furto. Questi non sopportando il peso di un’accusa che lo avrebbe per sempre tormentato, medita il suicidio...

Data:
28 ottobre 2016
Anno edizione:
2011
Opera elenco:
C
Etichetta:
Il Loggione
Produzione:
Sergio Calvo
Pubblicazione:
Revisione:
Calvo, Sergio
Tipo registrazione:
Digitale