Manuzio

Home/Progetti/Manuzio

“Storia e cultura degli arabi” di Michelangelo Guidi

2017-03-19T18:08:52+00:00 15 marzo 2017|Categories: Manuzio, Podcast web|Tags: , |

(voce di SopraPensiero)

Pubblicato Storia e cultura degli arabi fino alla morte di Maometto di Michelangelo Guidi.

Il testo avrebbe dovuto essere Storia e cultura degli Arabi. Si è fermato necessariamente, a causa della morte dell’autore, alla morte di Maometto. Gli ultimi capitoli furono scritti durante quella che poteva sembrare una convalescenza ed era solo il preludio della fine, dettando il testo al paziente amico Padre Esteban Lator. (altro…)

“Lettere giuliane” di Matteo Giulio Bartoli

2017-03-11T18:46:46+00:00 9 marzo 2017|Categories: Manuzio, Podcast web|Tags: , |

(voce di SopraPensiero)

Pubblicato Lettere giuliane di Matteo Giulio Bartoli.

L’irredentismo giuliano visto attraverso una disanima storico-linguistica sull’uso dei termini “Venezia Giulia” e “Litorale austro illirico” per ribadire l’italianità di Trieste e zone limitrofe in polemica con la propaganda di giornali di ispirazione filo-austriaca. (altro…)

“I vinti, ovvero Il genio oppresso” di Carmela Baricelli

2017-03-11T18:52:06+00:00 8 marzo 2017|Categories: Manuzio, Podcast web|Tags: , |

(voce di SopraPensiero)

Pubblicato I vinti, ovvero Il genio oppresso di Carmela Baricelli.

Nella Genova di inizio secolo, due giovani figli di un industriale della carta, Bianca e Valerio, attraversano i problemi della loro giovinezza. Valerio è già scrittore di un certo nome, Bianca è una giovane donna studiosa e modesta. (altro…)

“Poesie” di Gino Piva

2017-03-08T14:25:24+00:00 7 marzo 2017|Categories: Manuzio|

Pubblicato Poesie di Gino Piva.

Il testo qui presentato contiene le due maggiori raccolte di poesie di Gino Piva, Canti d’Àdese e Po e Bi-ba-ri-bo. Piva tenta con queste poesie di esprimersi con una lingua che sia espressione dialettale di tutto il Polesine fondandosi su una parlata “di frontiera” delle tre strisce dialettali del Polesine, unificando la marea di varianti esistenti tra gli idiomi veneziani, padovani, ferraresi, veronesi e mantovani. (altro…)

“Ragazzi ciechi” di Augusto Romagnoli

2017-03-02T18:45:22+00:00 2 marzo 2017|Categories: Manuzio, Podcast web|Tags: , |

(voce di SopraPensiero)

Pubblicato Ragazzi ciechi di Augusto Romagnoli.

Il libro narra l’esperienza dell’autore, nel 1912, come educatore di fanciulle non vedenti presso l’Ospizio Margherita di Roma. In queste esperienze vengono messe in pratica le idee maturate dal Romagnoli, che amava realizzare nella pratica i programmi che andava elaborando.
(altro…)

“Il capitale” di Umberto Ricci

2017-03-02T18:26:53+00:00 1 marzo 2017|Categories: Manuzio, Podcast web|Tags: , |

(voce di SopraPensiero)

Pubblicato Il capitale di Umberto Ricci.

Il capitale è uno dei primi grandi lavori di Umberto Ricci, incentrato sull’analisi dei concetti di produzione e di consumo. Ricci dimostra come fra questi due concetti si introducano l’astinenza e la figura del risparmio. (altro…)

“Lu fattu di Bbissana” di Alessio Di Giovanni

2017-03-02T18:29:49+00:00 28 febbraio 2017|Categories: Manuzio, Podcast web|Tags: , |

(voce di SopraPensiero)

Pubblicato Lu fattu di Bbissana di Alessio Di Giovanni.

Breve opera in dialetto siciliano, o più precisamente in sottodialetto agrigentino, composta da sei sonetti che formano un poemetto organico definito dallo stesso autore “piccolo dramma campagnuolo” ambientato nell’assolato e solitario latifondo agrigentino. Il sottotitolo è “Bhotta di sangu”, colpo di sangue, che Giuseppe Traina in “Siciliani Ultimi” definisce un “malore in cui il sangue riscaldato o eccessivo si determina alla cute infiammandola”; ma di esso si può anche morire, col sangue scaldato da collera o turbamento… (altro…)

“Vita matematica napoletana” di Federico Amodeo

2017-02-24T19:06:46+00:00 23 febbraio 2017|Categories: Manuzio, Podcast web|Tags: , |

(voce di SopraPensiero)

Pubblicato Vita matematica napoletana di  Federico Amodeo.

Studio storico e biografico sulle vicende della matematica a Napoli a partire dal 1650 fino alla prima metà del secolo XIX attraverso le figure di Cornelio, i fratelli Di Martino, Caravelli, fino a Fergola; le vicende di questi scienziati si intersecano con quelle politiche del Regno delle due Sicilie retto dai Borboni, con l’intermezzo proficuo per l’università napoletana del regno dapprima di Giuseppe Bonaparte e poi di Gioacchino Murat. Interessante capitolo dedicato alle figure dei più eminenti astronomi del periodo, tra i quali spicca quella di Piazzi. (altro…)