Progetti

Home/Progetti

“Le opere di Galileo Galilei”. Volume V

2019-10-15T16:02:02+02:0015 Ottobre 2019|Categorie: In primo piano, Manuzio|

Il testo è presente in formato immagine sul sito “Gallica, bibliothèque numérique de la Bibliothèque nationale de France” (https://gallica.bnf.fr/), e parzialmente in formato elettronico sul sito del Museo Galileo di Firenze (https://www.museogalileo.it/). (altro…)

Nuovo ePub. “La sfinge nera” di Mario Appelius

2019-10-15T15:19:17+02:0015 Ottobre 2019|Categorie: Griffo|

Grazie ai volontari del Progetto Griffo è online (disponibile per il download gratuito) l’ePub La sfinge nera, dal Marocco al Madagascar di Mario Appelius.

Un viaggio avventuroso dal Marocco al Madagascar a seguito di una spedizione scientifico-militare, senza troppa preparazione logistica e utilizzando ogni mezzo di trasporto disponibile sul posto: treno, auto, canoa, a piedi, a cavallo attraverso deserti, foreste, savane interminabili. Incontri con popoli diversi, cacce crudeli, paesaggi fantastici sempre descritti con colorate pennellate di parole precise e accattivanti. Non si lascia sfuggire la nota politica di invidiosa incredulità su quanto il piccolo Belgio sia padrone di sì tanta Africa.

Sinossi a cura di Paolo Oliva

Dall’incipit del libro:

La sfinge neraTra l’Africa mediterranea che ormai si avvia sotto la guida della Francia, dell’Italia e della Gran Brettagna verso una forma più progredita di civiltà (già visibile in Tunisia ed in Egitto, meno in Algeria, meno ancora in Libia e nel Marocco per la più recente occupazione europea) e l’estremo triangolo transwaalico nel quale la popolazione indigena è dominata completamente dall’immigrazione bianca anglo-boera, sta tutta l’immensa distesa del continente nero tropicale equatoriale ed australe nel quale le conquiste della civiltà sono ancora rudimentali. Molte cause determinano la lentezza della valorizzazione economica e civile dell’Africa nera nonostante vi manchi l’ostacolo militare e religioso dell’islamismo. Ma la causa maggiore più che nell’ostilità del clima va ricercata nella scarsezza dei colori bianchi, sostituiti nelle colonie portoghesi da un sottoprodotto meticcio di scarsa efficienza colonizzatrice, limitati nei possedimenti britannici e francesi ad un numero ristretto di militari e di burocratici, i quali si ispirano in genere a semplici considerazioni di carriera e di economia personale senza nessun attaccamento alla terra selvaggia che li ospita, e senza nessuna comprensione delle miserabili plebi umane che la popolano. Questa è la regola salvo le immancabili eccezioni!

Couperin. “Leçons de Ténèbres”

2019-10-10T12:26:00+02:0010 Ottobre 2019|Categorie: LiberMusica, Spalla basso|

Con Leçons de Ténèbres pour le Mercredi Saint (francese: “Lezioni delle tenebre per il mercoledì santo”), dette anche semplicemente Leçons de Ténèbres, si indicano tre composizioni di François Couperin, scritte nel 1714 per le liturgie della Settimana Santa nell’abbazia di Longchamp.

Questi brani utilizzano il testo delle Lamentazioni di Geremia, tratte dell’Antico Testamento, nelle quali il profeta deplora la distruzione di Gerusalemme da parte di babilonesi. Nella tradizione cattolica simboleggiano la solitudine di Gesù, tradito da Giuda.

La composizione di Couperin è per due cantanti solisti e basso continuo e si divide in tre lezioni (altre sei sono andate perdute).

Epoca di composizione: 1714

Note tratte e riassunte da Wikipedia
https://it.wikipedia.org/wiki/Leçons_de_Ténèbres

Scarica gratis: Trois Leçons de Ténèbres di François Couperin.

Nuovo ePub. “Viaggi di Ali Bey el-Abbassi in Africa ed in Asia dall’anno 1803 a tutto il 1807” di Domingo Badia y Leblich. 4 tomi

2019-10-09T16:02:45+02:009 Ottobre 2019|Categorie: Griffo, In primo piano|

Grazie ai volontari del Progetto Griffo è online (disponibile per il download gratuito) l’ePub Viaggi di Ali Bey el-Abbassi in Africa ed in Asia dall’anno 1803 a tutto il 1807 (4 volumi) di Domingo Badia y Leblich.

Badia Y Leblich dal 1803 al 1807 partecipò ad una spedizione scientifica (e diplomatica) in Oriente con il nome di Ali Bey el Abbàsi. Esplorò e descrisse il Marocco, Tripoli, Cipro, l’Egitto, l’Arabia, la Siria (che comprendeva Israele, Libano, Giordania e Palestina, allora considerati parte della Siria) e la Turchia.

Traduzione di Stefano Ticozzi.


Viaggi di Ali Bey el-Abbassi in Africa ed in Asia dall'anno 1803 a tutto il 1807. Tomo 1 Viaggi di Ali Bey el-Abbassi in Africa ed in Asia dall'anno 1803 a tutto il 1807. Tomo 2 Viaggi di Ali Bey el-Abbassi in Africa ed in Asia dall'anno 1803 a tutto il 1807. Tomo 3 Viaggi di Ali Bey el-Abbassi in Africa ed in Asia dall'anno 1803 a tutto il 1807. Tomo 4

“Al fronte” di Luigi Barzini

2019-10-09T17:29:29+02:009 Ottobre 2019|Categorie: Manuzio|

Questo libro, che rispecchia gli aspetti della nostra guerra nei primi quattro mesi del suo svolgimento, dagli ultimi giorni di maggio agli ultimi giorni di settembre, è il frutto di varî periodi di residenza al fronte. Ma è stato partecipando al viaggio dei corrispondenti dei giornali nelle zone di operazione, viaggio durato quasi cinque settimane, che l’autore ha potuto raccogliere la materia essenziale del volume. (altro…)

“Il miraggio” di Lucio D’Ambra

2019-10-09T16:04:11+02:008 Ottobre 2019|Categorie: Manuzio|

Opera prima dell’autore, il romanzo ottenne ottime recensioni da parte di Luigi Capuana, Angelo De Gubernatis e Luciano Zuccoli.
L’irrequieto e doloroso Giuliano Farnese, la dolce ed austera Beatrice, e l’appassionata e delusa Claudina Rosiers sono gli interpreti di una complicata vicenda amorosa. (altro…)

“La vera cuciniera genovese” di Emanuele Rossi

2019-10-08T16:44:15+02:003 Ottobre 2019|Categorie: Manuzio|

Antico ricettario ligure del 1865. Più di seicento ricette raccolte in ventotto capitoli. Un iter gastronomico nell’arte culinaria ottocentesca, per scoprire e comprendere attraverso gli ingredienti, gli strumenti e i procedimenti originali, la vera cucina genovese. (altro…)