Progetti

/Progetti

“Otto liriche” di Ada Negri

2018-10-18T12:53:05+00:0018 ottobre 2018|Categories: Manuzio|

Pubblicate da Nuova Antologia nel 1942 e nello stesso anno raccolte in estratto, queste liriche appartengono alla produzione poetica crepuscolare dell’autrice dove all’originaria immediatezza espressiva che caratterizzava la sua vena poetica negli anni venti si è completamente sostituita la più facile forma della grande poesia contemporanea, pascoliana e dannunziana, alla quale la sua voce sembrava inizialmente volersi opporre. (altro…)

“Tre liriche” di Ada Negri

2018-10-18T12:43:10+00:0018 ottobre 2018|Categories: Manuzio|

Pubblicate da Nuova Antologia nel 1942 e nello stesso anno raccolte in estratto, queste tre liriche vennero poi inserite nel postumo Fons Amoris. Sono esempio della fase ultima della poetica di Ada Negri intrisa di misticismo dove dell’antica appassionata tematica sociale rimane solo il tentativo di aggraziamento formale. (altro…)

“Il contratto sociale” di Jean-Jacques Rousseau

2018-10-17T11:44:10+00:0017 ottobre 2018|Categories: In primo piano, Manuzio|

L’opera, a tema politico-sociale, delinea, con sorprendente anticipo sui tempi, l’idea di Stato democratico. Già nel suo Discorso sull’origine e i fondamenti della diseguaglianza tra gli uomini (1755), Rousseau aveva teorizzato, da buon contrattualista, come agli albori della civiltà umana fosse stato stipulato dagli uomini un primo Contratto sociale; tale contratto, però, era un patto leonino, iniquo, perché basato sulla forza e non sul diritto: non veniva istituito uno Stato che, con le sue leggi, garantisse i diritti naturali di ciascuno, l’unica legge vigente era quella del più forte. (altro…)

“La strage degl’innocenti” di Giovambattista Marino

2018-10-17T11:45:21+00:0016 ottobre 2018|Categories: Manuzio|

La strage degli innocenti venne pubblicata postuma a Napoli nel 1632, a cura di Francesco Chiaro, nipote dell’autore. Il poema era diviso in due libri, avente per soggetto la famosa strage ordinata da Erode. La divisione in quattro libri appare con l’edizione curata da Giacomo Mascardi a Roma l’anno successivo. (altro…)

“Racconti” di Francesco Dall’Ongaro

2018-10-20T10:42:20+00:0011 ottobre 2018|Categories: Manuzio, Podcast web|Tags: , |

(voce di SopraPensiero)

“I Racconti che vedete qui riuniti sono fratelli carnali delle Novelle vecchie e nuove che mandai per il mondo, anni fa. Anche tra questi ve n’ha di vecchi e di nuovi: c’è il primo che scrissi, I Complimenti di Ceppo, e l’ultimo, che fantasticai su’ due piedi, dinanzi alla porta della mia casa in una delle ultime notti stellate.”

(altro…)

“Rapsodie espagnole” di Ravel

2018-10-10T11:45:11+00:0010 ottobre 2018|Categories: LiberMusica, Spalla basso|

Suite per orchestra composta da Maurice Ravel nel 1907.

Si tratta della prima grande opera per sola orchestra del musicista, dieci anni dopo la Scheherazade Overture.

Ravel fu influenzato da sua madre, di origine basca, che gli cantava spesso melodie del suo paese. Questa ispirazione può essere trovata durante tutto il periodo creativo del musicista (Pavane pour une infante défunte, L’Heure espagnole, Boléro). È stata scritta e completata un anno prima dell’Iberia di Claude Debussy: Ravel non si è quindi ispirato all’opera di Debussy. (altro…)

“Il cielo e le sue meraviglie” di Pio Emanuelli

2018-10-20T10:42:52+00:0010 ottobre 2018|Categories: Manuzio, Podcast web|Tags: , |

(voce di SopraPensiero)

Le 150 tavole di cui si compone questo Atlante contengono la riproduzione di fotografie della Luna, del Sole, dei pianeti, di comete e meteoriti, di regioni della Via Lattea, di ammassi stellari, di nebulose galattiche ed extra-galattiche, oltre a quelle di alcuni osservatori e telescopi.
Le fotografie si riferiscono quindi a corpi celesti e regioni del cielo molto diverse per natura, per importanza, per ubicazione, per grandezza. (altro…)

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui a utilizzare questo sito, assumiamo che tu ne sia felice. OK