Un “istant book” che narra i disordini del 1847 in Piazza Fontana a Milano, pochi mesi prima delle cinque giornate.

Il testo è tratto da una copia in formato immagine presente sul sito Internet Archive (http://www.archive.org/index.php).

Dall’incipit del libro:

Ognuno sa che nel R. L. V. esistono due poteri politici: il governo e la polizia. Il governo ha la rappresentanza, l’immagine ma non gli elementi di un potere politico; egli scrive interminabili rapporti a Vienna, ma non conchiude mai nulla, non fa quasi nulla, perchè è spesso al buio della politica vera, la quale si inizia, s’aggomitola, si svolge, si compie a Vienna. Ivi pure sono molte e contrarie le idee, disparate ed opposte le influenze: ma appena s’abbuia l’orizzonte e le cose escono dall’ordinaria rotaia, un timor panico assale quasi tutte quelle contrarie influenze, molte si annullano, molte abdicano per un momento, quindi tutte si riuniscono intorno a pochi uomini di risoluto consiglio : i quali propendono sempre ai partiti violenti e s’appoggiano alla Polizia perchè prepari gli avvenimenti, all’esercito che li decida colla spada e con ogni mezzo. In quei casi la Polizia Lombardoveneta è la sola confidente delle vere intenzioni di Vienna; ella sorveglia, dirige sotto mano od annulla gli altri poteri. Nel Governo un sol uomo, il conte Pachta, al quale appunto è affidata come una controlleria del dicastero di Polizia, il solo conte Pachta comunica e s’accorda con quell’onnipotente satellizio: gli altri tutti del Governo agiscono a caso, ed incapaci di altro seguono le vecchie tradizioni oscillando e tremando ad ogni tratto come chi internamente conosce la propria nullità.

Scarica gratis
ODTPDFRTF + ZIPTXT + ZIP

titolo:
Gli ultimi fatti di Milano
titolo per ordinamento:
ultimi fatti di Milano (Gli)
autore:
opera di riferimento:
Gli ultimi fatti di Milano - [S.l. :s.n.], 1847 - 31 p. ; 39 cm.
licenza:

data pubblicazione:
22 aprile 2010
opera elenco:
U
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
revisione:
Marco Giovannoni, marco_giovannoni@yahoo.com