Dall’incipit del libro:

«È mio intendimento divenire un grande poeta, e morire in tale impresa a cui mettono capo tutte le mie idee… Del resto, io non so altro, e non mi rivedrete a Torino che cinto d’alloro e vecchio».
Queste parole, che sonerebbero di folle presunzione anche in chi avesse consacrato tutta la vita agli studi e destato qualche aspettazione di sè con lavori di non piccolo grido, erano scritte da Vittorio Alfieri trentenne, nell’inizio dei suoi tentativi letterari, all’amico Tommaso Caluso di Valperga, con la più salda fede e la maggiore serietà del mondo.

Scarica gratis
ODTPDF

titolo:
Alfieri
titolo per ordinamento:
Alfieri
autore:
opera di riferimento:
Alfieri / Silvio Spaventa Filippi. - 3. ed. - Milano : Alpes, 1928. - 242 p. ; 20 cm. (Italia gente dalle molte vite).
licenza:

data pubblicazione:
13 gennaio 2012
opera elenco:
A
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
revisione:
Paolo Oliva, paulinduliva@yahoo.it