Epoca di composizione: 1837 (n. 7: probabilmente già nel 1836)
Trasmissione radiofonica, dicembre 1951

Fantasiestücke, Op. 12, è un insieme di otto pezzi per pianoforte, composto nel 1837. Il titolo si ispira alla raccolta di novelle, saggi, trattati, lettere e scritti musicali del 1814-15, Fantasiestücke in Callots Manier, di uno dei suoi autori preferiti, E. T. A. Hoffmann. Schumann dedicò l’opera a Anna Robena Laidlaw, un’affermata e attraente pianista scozzese di 18 anni con la quale Schumann era diventato buon amico.

Schumann trae ispirazione dalle figure di Eusebio e Florestano, che rispecchiano le due anime della sua personalità. Eusebio rappresenta l’aspetto timido e riflessivo del compositore, mentre Florestan, il suo lato passionale. Questi due personaggi si alternano per tutta la collezione.

Note tratte e riassunte da Wikipedia
https://en.wikipedia.org/wiki/Fantasiestücke,_Op._12

lista di esecuzione:

Formato M3U

formato MP3


formato OGG



titolo:
Fantasiestücke, Op. 12
titolo per ordinamento:
Fantasiestücke, Op. 12
descrizione breve:
Fantasiestücke, Op. 12, è un insieme di otto pezzi per pianoforte, composto nel 1837. Il titolo si ispira alla raccolta di novelle, saggi, trattati, lettere e scritti musicali del 1814-15, Fantasiestücke in Callots Manier, di uno dei suoi autori preferiti, E. T. A. Hoffmann. Schumann dedicò l'opera a Anna Robena Laidlaw, un'affermata e attraente pianista scozzese di 18 anni con la quale Schumann era diventato buon amico.
autore:
artista:
  • Erdmann, Eduard (ruolo: Pianista)
  • Schumann, Robert (ruolo: Compositore)
cura:
Marco Calvo, https://www.marcocalvo.it/
Dario Giannozzi
licenza:

data pubblicazione:
12 marzo 2020
anno di pubblicazione opera di riferimento:
1951
genere:
Musica classica
opera elenco:
F
tipo registrazione:
In studio analogica
pubblicazione:
Dario Giannozzi
revisione:
Dario Giannozzi