Dall’incipit del libro:

Dopo mezzogiorno il sole penetrò nella piazzetta dei Banchi Nuovi, allargandosi dalla litografia Cardone alla farmacia Cappa e di là si venne allungando, risalendo tutta la strada di Santa Chiara, dando una insolita gaiezza di luce a quella via che conserva sempre, anche nelle ore di maggior movimento, un gelido aspetto fra claustrale e scolastico. Ma il gran movimento mattinale di via Santa Chiara, delle persone che scendono dai quartieri settentrionali della città, Avvocata, Stella, San Carlo all’Arena, San Lorenzo e se ne vanno ai quartieri bassi di Porto, Pendino e Mercato, o viceversa, dopo il mezzogiorno andava lentamente decrescendo; l’andirivieni delle carrozze, dei carri, dei venditori ambulanti, cessava: era un continuo scantonare per il Chiostro di Santa Chiara, per il vicolo Foglia, verso la viuzza di Mezzocannone, verso il Gesù Nuovo, verso San Giovanni Maggiore. Presto, la gaiezza del sole illuminò una via oramai solitaria. I mercanti del lato destro di via Santa Chiara – poiché il lato sinistro ha solo l’alta, chiusa, bruna muraglia del convento delle Clarisse- mercanti di vecchi mobili polverosi, di meschini e poveretti mobili nuovi, mercanti di stampe colorate e di vivacissime oleografie, mercanti di santi di legno, di santi di stucco, pranzavano, nel fondo delle loro botteghe oscure, sopra un cantuccio di tovaglia macchiata di vino, tenendo, a fianco del largo piatto di maccheroni, la caraffa di vetro verdastro, piena di vinello di Marano e chiusa da una foglia di vite accartocciata.
Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

titolo:
Il paese di cuccagna
titolo per ordinamento:
paese di cuccagna (Il)
autore:
opera di riferimento:
Matilde Serao Il paese di cuccagna a cura di Mario Pomilio Vallecchi editore, 1971 Collana: Ottocento italiano
cura:
Mario Pomilio
licenza:

data pubblicazione:
27 dicembre 2000
opera elenco:
P
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Roberto S., robosig@iol.it
pubblicazione:
Maria Mataluno, m.mataluno@mclink.it
revisione:
Edda Valsecchi, edda.valsecchi@libero.it