Harriet Beecher Stowe

///Harriet Beecher Stowe
Harriet Beecher Stowe2018-01-24T11:52:01+00:00

 

Harriet Beecher StoweHarriet Elizabeth Beecher Stowe (Litchfield, 14 giugno 1811 – Hartford, 1º luglio 1896) è stata una scrittrice e attivista statunitense, autrice del romanzo La capanna dello zio Tom e promotrice della causa abolizionista.

Harriet Beecher Stowe, settima figlia di un ministro calvinista e pastore congregazionista Lyman Beecher, fu allevata con i suoi nove fra fratelli e sorelle, in un’atmosfera di grande religiosità. Nel 1832 il reverendo Beecher si trasferì a Cincinnati, vicino al confine dell’Ohio, per fondarvi un seminario, e vi condusse i figli.

Nel 1836 la giovane sposa un collega del padre, Calvin Stowe, eccentrica figura di teologo; il matrimonio sarà allietato da una numerosa prole (sette figli).

Nonostante gli impegni familiari, Harriet, su cui il nativo New England esercita un invincibile, nostalgico fascino, comincia a scrivere. Esordisce con una serie di bozzetti su «scene e tipi fra i discendenti dei Padri Pellegrini»; questi contributi saranno raccolti e pubblicati nel 1843 sotto il titolo di Mayflower.

Seguono alcune operette di economia domestica, raccolte di canzoni e racconti popolari del New England e altri brevi scritti d’occasione. Nel corso di quegli anni la Stowe comincia a nutrire accese simpatie per il movimento antischiavista, sostenuto anche dal padre e dalla cognata, Catherine Beecher.

Nel 1850, di ritorno nella Nuova Inghilterra, Harriet, vivamente colpita da una lettera di Catherine, decise di scrivere un’opera volta a illustrare le tristi condizioni degli schiavi. Tornata nell’Est, pubblicò a puntate sul “National Era” (un giornale di Washington di impronta abolizionista) il romanzo La capanna dello zio Tom (Uncle Tom’s cabin, 1852) che ebbe una immensa popolarità e sortì un ruolo importante nel promuovere la causa abolizionista.

Secondo un noto aneddoto, il presidente Abramo Lincoln, incontrando l’autrice, le avrebbe detto: “So, you are the little lady who caused this big war.

Tra i romanzi successivi, che non ebbero la grande notorietà del primo, si ricordano: Dred, racconto della palude desolata (Dred: a tale of the great dismal swamp, 1856, continuazione de La capanna dello zio Tom) e Cittadini d’altri tempi (Oldtown folks, 1869). La Stowe fu anche sostenitrice del vegetarianismo e fautrice di iniziative legislative per la protezione degli animali.

Note biografiche tratte da Wikipedia
http://it.wikipedia.org/wiki/Harriet_Beecher_Stowe

Elenco opere (click sul titolo per il download gratuito)

  • La capanna dello zio Tom
    Il romanzo narra le vicende di Tom, uno schiavo nero, che dopo aver servito nelle dimore di due padroni di buon cuore che lo avevano trattato con umanità e rispetto, facendone un collaboratore fidato, finisce nelle mani di un crudele coltivatore di cotone che ne causa la morte.
  • La capanna dello zio Tom [audiolibro]
    Il romanzo narra le vicende di Tom, uno schiavo nero, che dopo aver servito nelle dimore di due padroni di buon cuore che lo avevano trattato con umanità e rispetto, facendone un collaboratore fidato, finisce nelle mani di un crudele coltivatore di cotone che ne causa la morte.
 
autore:
Harriet Beecher Stowe
ordinamento:
Stowe, Harriet Beecher
elenco:
S
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui a utilizzare questo sito, assumiamo che tu ne sia felice. OK