Dall’incipit del libro:

La Sicilia apre un campo vastissimo di osservazioni e ricerche a que’, che piglian piacere dello studio delle cose naturali. Monti, acque, metalli, bitumi, sali, zolfi, pesci, insetti, pietre rare, piante singolari, vulcani, tutti insomma gli oggetti, ch’eccitar possono la curiosità de’ dotti, abbondano a dovizia nella nostra isola, ch’è stata in ogni tempo desiderata, contrastata, difesa dalle più illustri nazioni della terra. Ma pochi, ciò non pertanto, sono stati tra noi que’, che han preso ad illustrarla, e gli stranieri (sia pur detto con nostro rincrescimento) forse più de’ nazionali sono iti ricercando le cose nostre. Esistono in Sicilia due Università di studj, ma nè l’una, nè l’altra può vantare un muséo, in cui raccolte con cura, e ordinate con senno mostrar si possano le nostre produzioni naturali. Si veggono tutto dì gli stranieri, che fan tesoro degl’insetti delle nostre campagne, e de’ pesci de’ nostri mari; e niun siciliano intanto vi è stato, che quelli, o questi abbia pigliato sinora a descrivere. E se alcuno di noi, che io non so, ha per fortuna visitato tutta la Sicilia, costui certamente ne ha scorso con piede veloce e occhio fuggente la sola superficie. Giacchè niuno sinora ha sospinto fervidi gli occhi infra l’interno per discoprire i letti, gli strati, le vene delle nostre montagne, e disotterrare i fossili, di cui il nostro suolo è ripieno. Sarebbero forse ignoti tra noi alcuni marmi, se il magnifico e leale CARLO III. piaciuto non si fosse d’ornare il palazzo di Caserta tra gli altri coi marmi di Sicilia . E se il Dolomieu recato non avesse in Parigi la nostra strontiana solfata, ch’è pura e ben cristallizzata, questo sicilianita giacerebbe ancora sepolto nelle cave di zolfo non lungi e d’intorno alla città di Gergenti.

Scarica gratis
ODTPDF

titolo:
La topografia di Palermo e de’ suoi contorni
titolo per ordinamento:
topografia di Palermo e de’ suoi contorni (La)
autore:
opera di riferimento:
La topografia di Palermo e de’ suoi con - torni abbozzata da Domenico Scinà professore di fi - sica sperimentale .. - Palermo : dalla Reale Stampe - ria, 1818. - 98 p., [1! c. di tav. ripieg. : ill., c. geogr. ; 22 cm.
licenza:

data pubblicazione:
13 dicembre 2012
opera elenco:
T
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Ruggero Volpes, r.volpes@alice.it
pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
revisione:
Erminio Arioli, erarioli@libero.it