Pio RajnaPio Rajna (Sondrio, 8 luglio 1847 – Firenze, 25 novembre 1930) è stato un filologo e letterato italiano.

Fratello dell’astronomo Michele Rajna, fu alunno del Collegio Ghislieri e allievo di Alessandro D’Ancona e Domenico Comparetti. Insegnò letterature romanze all’Accademia scientifico-letteraria di Milano, poi lingue e letterature neolatine all’Istituto di studi superiori di Firenze; collaborò alle principali riviste letterarie (Nuova Antologia, Archivio storico italiano, Romania); fu membro dell’Accademia dei Lincei e di quella della Crusca; nel 1922 fu nominato senatore.

Rajna, che ebbe sempre Dante Alighieri come autore prediletto, curò l’edizione critica del De vulgari eloquentia nel 1896 e fece parte del comitato direttivo per la pubblicazione delle Opere presso la Società Dantesca Italiana. Nel 1907 pubblicò I Testi Critici, fondamentale sintesi del metodo di Lachmann applicato alla letteratura italiana.

Altro grande interesse fu l’epica cavalleresca, in particolare il discorso sulle sue origini, culminato nella sua opera più celebre Le fonti dell’Orlando Furioso.

Fonti

Note biografiche a cura di Pier Filippo Flores

Elenco opere (click sul titolo per il download gratuito)

 
autore:
Pio Rajna
ordinamento:
Rajna, Pio
elenco:
R