Traduzione di Francesco Acri.

Dall’incipit del libro:

SOCRATE
Uno, due, tre: e dov’è il quarto, caro Timeo, di quelli che convitai ieri, e che oggi mi convitano?
TIMEO
Non istà bene; se no, figurati s’ei non voleva essere qua, in nostra compagnia.
SOCRATE
E se non ci è, tocca a te e a costoro fare anco la parte sua.
TIMEO
Ma sí, e, quanto è da noi, non lasceremo nulla; ché non sarebbe bene se noi altri, per renderti cambio, non convitassimo ancora di buona voglia te che ci hai accolti ieri a banchetto con tanta amorevolezza e larghezza.

Scarica gratis
ODTPDF

titolo:
Il Timeo
titolo per ordinamento:
Timeo (Il)
autore:
opera di riferimento:
Dialoghi: Eutifrone, Apologia di Socrate, Critone, Fedone, Assioco, Jone, Menone, Alcibiade, Convito, Parmenide, Timeo, Fedro / Platone; nella versione di Francesco Acri ; a cura di Carlo Carena. - Milano : CDE, stampa 1988, - XV, 567 p.; 21 cm.
cura:
Carlo Carena
licenza:

data pubblicazione:
20 maggio 2013
opera elenco:
T
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
revisione:
Luigi Bardelli, luigi.bardelli@tele2.it
traduzione:
Francesco Acri