In gondoleta 2017-03-09T14:59:13+00:00
Barcarole e rime veneziane

Dall’incipit del libro:

Monta, Nineta, in gondola,
Te condurò lontan su la laguna;
Vien, Nina mia, destrighete,
Chè, fin dal çiel, le palide
Stele te fa l’invito a una,
a una Su l’onda queta e limpida,
El cuor xe più espansivo e più sinçero;
Fra la pase dolçissima
Del mar, del çielo splendido,
L’amor ga un zentil senso de mistero
Adasio, el vento tiepido
Che de l’Oriente porta la carezza,
Ne sonarà la musica
Che sente sole l’aneme
Inamorae, co un’intima dolçezza
E quando po’ le nuvole
Vorà ofuscar de la gran luna el viso,
Ne la penombra, palide
Fantasme dirà storie
De cuori innamorai, de paradiso.

Il testo è tratto da una copia in formato immagine presente sul sito Biblioteca Nazionale Braidense (http://www.braidense.it/). Realizzato in collaborazione con il Project Gutenberg (http://www.gutenberg.org/) tramite Distributed proofreaders (http://www.pgdp.net/).

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

Opera:
In gondoleta
Sottotitolo:
Barcarole e rime veneziane
Opera ordinamento:
In gondoleta
Autore:
Fonte:
"In gondoleta : barcarole e rime veneziane"; di Antonio Negri; Stab. Tip. Carlo Aliprandi edit; Milano, 1896
Licenza:
Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Data:
20 novembre 2006
Opera elenco:
I
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Distributed proofreaders, http://www.pgdp.net
Pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Alberto Barberi, collaborare@liberliber.it
Revisione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it