Semiramide 2018-02-22T11:57:00+00:00

Dall’incipit del libro:

SEMIR. Olà, sappia Tamiri
Che i principi son pronti,
Che fuman l’are, che al solenne rito
Di già l’ora s’appressa,
Che il re l’attende. (ricevuto l’ordine, parte una guardia: nel mentre che parla Semiramide, esce Sibari, guardandola con meraviglia)
SIB. (Io non m’inganno: è dessa).
Lascia che a’ piedi tuoi… (s’inginocchia)
SEMIR. Sibari! (Oh dèi!
S’allontani ciascun. (le guardie si ritirano in lontano)
(Che incontro!) Sorgi.
Dall’Egitto in Assiria
Quale affar ti conduce?
SIB. È noto altrove
Che la real Tamiri,
Dell’impero de’ Battri unica erede,
Qui scegliendo lo sposo, oggi decide
L’ostinate contese
Che il volto suo, che il suo retaggio accese.
Sperai fra queste mura
Tutta l’Asia mirar; ma non sperai
In sembianza viril sul trono assiro
Di ritrovar la sospirata e pianta
Principessa d’Egitto
Semiramide.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

Opera:
Semiramide
Opera ordinamento:
Semiramide
Autore:
Fonte:
"Tutte le opere" di Pietro Metastasio a cura di B. Brunelli, volume I Mondadori Milano, 1954
Cura:
B. Brunelli
Licenza:

Data:
5 febbraio 2003
Opera elenco:
S
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Stefania Ronci, stefaniaronci@libero.it
Revisione:
Vittorio Bertolini, vittoriobertolini@inwind.it