L’eroe cinese 2018-02-22T10:54:28+00:00

Dall’incipit del libro:

LIS. Del real genitore (prende la lettera)
I caratteri adoro:
I cenni eseguirò. Quando dobbiate
A lui tornar, farò sapervi. Andate.
(partono i Tartari dopo gli atti di rispetto di lor nazione. Lisinga depone la lettera sul tavolino)
Oh Dio!
ULA. Leggi, o germana,
Del padre i sensi.
LIS. Ah, cara Ulania, ah, troppo
Senza legger gl’intendo! Ecco l’istante
Che ognor temei. Partir dovrem: quel foglio
Senza dubbio ne reca
Il comando crudele. Or di’, se a torto
Le novelle di pace
Mi facevan tremar.
ULA. Termina al fine
La nostra schiavitù; la patria, il padre
Al fin si rivedranno. Amata erede
Tu del tartaro soglio, alle speranze
Di tanti regni al fin ti rendi: al fine
Torni agli onori, alle grandezze in seno.
LIS. Sì, tutto è ver; ma lascerò Siveno.
ULA. Ma la real tua mano
Sai che non è per lui, sai che nemico,
Sai che suddito ei nacque.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

Opera:
L'eroe cinese
Opera ordinamento:
eroe cinese (L')
Autore:
Fonte:
"Tutte le opere" di Pietro Metastasio; volume 1; collezione: I classici Mondadori; a cura di Bruno Brunelli; A. Mondadori Editore; Milano, 1954
Cura:
Bruno Brunelli
Licenza:

Data:
30 luglio 2003
Opera elenco:
E
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Alberto Barberi, barberi.a@e-text.it
Revisione:
Vittorio Bertolini, vittoriobertolini@inwind.it