Il re pastore2018-02-22T11:35:34+00:00

Dall’incipit del libro:

AMIN. Intendo, amico rio,
Quel basso mormorio;
Tu chiedi in tua favella:
‘Il nostro ben dov’è?’
Intendo, amico rio… (vedendo Elisa, getta le avene e corre ad incontrarla)
Bella Elisa, idol mio,
Dove?
ELI. A te, caro Aminta. (lieta e frettolosa)
AMIN. Oh dèi! non sai
Che il campo d’Alessandro
Quindi lungi non è? che tutte infesta
Queste amene contrade
Il Macedone armato?
ELI. Il so.
AMIN. Ma dunque
Perché sola t’esponi all’insolente
Licenza militar?
ELI. Rischio non teme,
Non ode amor consiglio.
Il non vederti è il mio maggior periglio.
AMIN. E per me…
ELI. Deh! m’ascolta. Ho colmo il core
Di felici speranze, e non ho pace
Fin che con te non le divido.
AMIN. Altrove
Più sicura potrai…

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

Opera:
Il re pastore
Opera ordinamento:
re pastore (Il)
Autore:
Fonte:
"Tutte le opere" di Pietro Metastasio; volume 1; collezione: I classici Mondadori; a cura di Bruno Brunelli; A. Mondadori Editore; Milano, 1954
Cura:
Bruno Brunelli
Licenza:

Data:
20 giugno 2003
Opera elenco:
R
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Alberto Barberi, barberi.a@e-text.it
Revisione:
Vittorio Bertolini, vittoriobertolini@inwind.it
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui a utilizzare questo sito, assumiamo che tu ne sia felice. OK