Compilati da L. Antonio Muratori e continuati sino a' giorni nostri. Volume terzo

Annali d’Italia è una delle opere principali di Lodovico Antonio Muratori. In essa Muratori fece confluire tutte le notizie di sua conoscenza, a lui disponibili, sulla storia d’Italia, dai suoi inizi fino al 1750. Gli Annali contengono continui riferimenti alle moltissime storie anteriori che il Muratori aveva potuto consultare, sia a quelle pubblicate sia a quelle tramandate in forma manoscritta.

Il nome dato all’opera (“annali”) riflette l’impostazione e la struttura dell’esposizione: la storia, infatti, è raccontata anno per anno. All’inizio di ogni anno vi è la collocazione della narrazione nella sequenza degli anni dopo Cristo; segue, ogni volta, l’anno dell’indizione, il nome del papa regnante, con indicazione dell’anno di regno di quest’ultimo, il nome dell’imperatore seguito anch’esso dall’anno di regno.

Note biografiche tratte e riassunte da Wikipedia
https://it.wikipedia.org/wiki/Annali_d’Italia.

Dall’incipit del libro

Al presente anno rapportò il cardinal Baronio, e dopo lui Camillo Pellegrino, il principio del regno di Grimoaldo. Ma sapendo noi da Paolo Diacono, che succedette l’assedio di Benevento prima che l’imperador Costante venisse a Roma, ed essendo egli arrivato a Roma nel dì cinque di luglio di quest’anno, correndo l’indizione sesta, dopo essere stato presso Benevento, come troviamo asserito anche da Anastasio per conseguente bisogna supporre che Grimoaldo nel precedente anno 662 dopo il mese di luglio occupasse il regno dei Longobardi (al che occorse non poco tempo), e che nel presente poi venisse da Pavia in soccorso dell’assediata suddetta città di Benevento. Convien dunque sapere che l’imperador Costante, uscito di Costantinopoli nell’anno addietro, al comparire della primavera proseguì la sua navigazione sino ad Atene, e di là poi venne a Taranto. Quivi inteso come Grimoaldo con essersi portato a Pavia avea lasciato con poche forze Benevento, e al suo governo Romoaldo, giovane poco pratico nel mestier della guerra, s’avvisò che questo fosse il tempo propizio per iscacciar di colà i Longobardi. Perciò colle truppe che seco avea condotto, e coi presidii di varie città marittime a lui sottoposte, e con quanti soldati potè trarre dalla Sicilia, determinò di passare all’assedio di Benevento. Prima di farlo, narra Paolo Diacono ch’egli volle consultare intorno a questa impresa un santo romito che era in concetto di predir le cose avvenire. Parlò con lui, dimandandogli se gli riuscirebbe di abbattere i Longobardi.

Il testo è tratto da una copia in formato immagine presente sul sito Internet Archive (http://www.archive.org/). Realizzato in collaborazione con il Project Gutenberg (http://www.gutenberg.org/) tramite Distributed Proofreaders (http://www.pgdp.net/).

Scegli una edizione a pagamento per aiutarci
url ePub Amazon (prezzo A)url ePub iTunes (prezzo A)
Scarica gratis
ePubODTPDF

titolo:
Annali d'Italia dal principio dell'era volgare sino all'anno 1750
sottotitolo:
Compilati da L. Antonio Muratori e continuati sino a' giorni nostri. Volume terzo
titolo per ordinamento:
Annali d'Italia dal principio dell'era volgare sino all'anno 1750. Volume terzo
autore:
opera di riferimento:
Annali d'Italia dal principio dell'era volgare sino all'anno 1750 / compilati da L. Antonio Muratori e continuati sino a' giorni nostri - volume terzo - Venezia : G. Antonelli, 1845 - 1280 col. ; 26 cm.
copertina:
[elaborazione da] Fratelli Zavattari - Banchetto di nozze - Cappella di Teodolinda - Duomo di Monza - 1444 - https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/5/5f/Fratelli_zavattari%2C_banchetto_di_nozze%2C_cappella_di_teodolinda%2C_duomo_di_monza%2C_1444.jpg - Pubblico Dominio.
licenza:

data pubblicazione:
2 settembre 2014
opera elenco:
A
ISBN:
9788828100973
soggetto BISAC:
STORIA / Generale
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Distributed proofreaders, http://www.pgdp.net/
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
impaginazione ePub:
Carlo F. Traverso
Ugo Santamaria (revisione ePub)
pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
revisione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Ugo Santamaria