Il paradiso perduto

////Il paradiso perduto
Il paradiso perduto 2017-05-30T11:45:41+00:00

Tratto dall’edizione C.D.C., Milano 1985. Traduzione di Lazzaro Papi.

Dall’incipit del libro:

Dell’uom la prima colpa e del vietato
Arbor ferale il malgustato frutto,
Che l’Eden ci rapì, che fu di morte
E d’ogni male apportator nel mondo,
Finchè un Uomo divin l’alto racquisto
Fa del seggio beato e a noi lo rende,
Canta, o Musa del ciel; tu che del Sina
dell’Orebbe in sul romito giogo
Inspirasti il pastor che primo instrusse
La stirpe eletta come i cieli e come
La terra in pria fuor del Caosse usciro;
se più di Sión t’aggrada il colle,
il rio di Siloè che al tempio augusto
Di Dio scorrea vicino, indi tua fida
Aita imploro all’animoso canto
Che d’innalzarsi a nobil volo aspira
Oltre l’Aonio monte, e a dir imprende
Cose ancor non tentate in prosa o rima.
E pria tu Divo Spirto, a cui più grato
È d’ogni tempo un retto core e puro,
Sii, tu che sai, maestro mio: presente
Dal principio tu fosti, e con distese
Ali robuste, di colomba in guisa,
Stesti covante sopra il vasto abisso,
E di virtù feconda il sen n’empiesti.

Scegli una edizione a pagamento per aiutarci
ePub AmazonePub iTunes
Scarica gratis
ePubPDFRTF + ZIPTXT + ZIPePub Yeerida

Opera:
Il paradiso perduto
Opera ordinamento:
paradiso perduto (Il)
Autore:
Fonte:
John Milton, Traduzione di Lazzaro Papi, Il paradiso perduto. C. D. C. Centro Diffusione Cultura. Milano 1985. I grandi geni della letteratura universale.
Licenza:
Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Data:
15 gennaio 2001
Opera elenco:
P
Fonte ISBN:
8440113862
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
ISBN:
9788897313076
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Amedeo Marchini, marca@cdh.it
Pubblicazione:
Maria Mataluno, m.mataluno@mclink.it
Revisione:
Edda Valsecchi, edda.valsecchi@libero.it
Traduzione:
Papi, Lazzaro