Dall’incipit del libro:

I fieri assalti di crudel Fortuna
scrivo piangendo, e la mia verde etate;
me che ‘n sí vili ed orride contrate
spendo il mio tempo senza loda alcuna.
Degno il sepolcro, se fu vil la cuna,
vo procacciando con le Muse amate;
e spero ritrovar qualche pietate
malgrado de la cieca aspra importuna,
e col favor de le sacrate Dive,
se non col corpo, almen con l’alma sciolta
essere in pregio a piú felice rive.
Questa spoglia, dov’or mi trovo involta,
forse tale alto Re nel mondo vive
che ‘n saldi marmi la terrà sepolta.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

titolo:
Rime
titolo per ordinamento:
Rime
autore:
opera di riferimento:
Rime", di Isabella Morra; a cura di Maria Antonietta Grignani; collezione "Documenti di poesia, VI"; Salerno Editrice; Roma, 2000
cura:
Maria Antonietta Grignani
licenza:

data pubblicazione:
7 aprile 2007
opera elenco:
R
ISBN opera di riferimento:
88-8402-298-3
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Biblioteca Italiana, http://www.bibliotecaitaliana.it/
pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
revisione:
Paolo Alberti, paoloalberti@iol.it