I promessi sposi [edizione A. Mondadori, 1985]

////I promessi sposi [edizione A. Mondadori, 1985]
I promessi sposi [edizione A. Mondadori, 1985] 2017-05-30T12:23:21+00:00

La prima edizione è del 1827, l’edizione definitiva del 1840. Assegnando agli umili il ruolo di protagonisti, lo scrittore immagina, in una trama semplice ma fitta di occasioni romanzesche, personaggi “viventi” ed esemplari al tempo stesso, e scopre nelle tragiche contraddizioni del Seicento le chiavi di un’interpretazione socio-politica del presente da proporre ai suoi contemporanei. I soprusi dei potenti, la carestie e le guerre, la peste, tutti gli accadimenti del racconto risultano integrati e risolti nella chiara e malinconica visione provvidenziale dei giusti (padre Cristoforo, il cardinale Federigo), nel buonsenso di Renzo e Lucia, nell’insondabile tristezza dell’Innominato.

Dall’incipit del libro:

Quel ramo del lago di Como, che volge a mezzogiorno, tra due catene non interrotte di monti, tutto a seni e a golfi, a seconda dello sporgere e del rientrare di quelli, vien, quasi a un tratto, a ristringersi, e a prender corso e figura di fiume, tra un promontorio a destra, e un’ampia costiera dall’altra parte; e il ponte, che ivi congiunge le due rive, par che renda ancor più sensibile all’occhio questa trasformazione, e segni il punto in cui il lago cessa, e l’Adda rincomincia, per ripigliar poi nome di lago dove le rive, allontanandosi di nuovo, lascian l’acqua distendersi e rallentarsi in nuovi golfi e in nuovi seni. La costiera, formata dal deposito di tre grossi torrenti, scende appoggiata a due monti contigui, l’uno detto di san Martino, l’altro, con voce lombarda, il Resegone, dai molti suoi cocuzzoli in fila, che in vero lo fanno somigliare a una sega: talché non è chi, al primo vederlo, purché sia di fronte, come per esempio di su le mura di Milano che guardano a settentrione, non lo discerna tosto, a un tal contrassegno, in quella lunga e vasta giogaia, dagli altri monti di nome più oscuro e di forma più comune. Per un buon pezzo, la costa sale con un pendìo lento e continuo; poi si rompe in poggi e in valloncelli, in erte e in ispianate, secondo l’ossatura de’ due monti, e il lavoro dell’acque.

Scegli una edizione a pagamento per aiutarci
ePub AmazonePub iTunes
Scarica gratis
ePubODTPDFvedi audiolibro

Opera:
I promessi sposi [edizione A. Mondadori, 1985]
Opera ordinamento:
promessi sposi (I) [edizione A. Mondadori, 1985]
Autore:
Fonte:
I promessi sposi / Alessandro Manzoni ; a cura di Angelo Marchese. - Milano : A. Monadori, 1985. - XXXIII, 818 è. ; 21 cm. - (Scrittori Italiani di ieri e di oggi).
Cura:
Angelo Marchese
Licenza:
Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Data:
26 maggio 2013
Opera elenco:
P
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
ISBN:
9788890359774
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Fabio Ciotti, ciotti@axrma.uniroma1.it
Catia Righi, catia_righi@tin.it
Impaginazione epub:
Marco Calvo, http://www.marcocalvo.it/
Pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
Revisione:
Marco Calvo, http://www.marcocalvo.it/
Manlio Flora, manlio.flora@fincantieri.it