D’Annunzio al vaglio dell’Humorismo

////D’Annunzio al vaglio dell’Humorismo
D’Annunzio al vaglio dell’Humorismo 2017-06-21T17:11:28+00:00

Dall’incipit del libro:

È stato ed è norma quasi aristocratica questa, la quale assegna a qualunque ben nato critico – quando voglia discorrere con fondamento, ragioni ed opportunità di un autore, di un artista – la perfetta conoscenza non solo delle opere di lui sì bene anche della sua vita. Vita ed opere di uno scrittore, esercitate nello stesso tempo, nello stesso ambiente in cui egli produce, si rischiarano a vicenda, si penetrano, si confondono, danno la totalità. Come non si può non conoscere l’epoca in cui tale personaggio si esercita e compie le sue gesta, così non è mai chiara completamente al critico la lirica di un poeta se non ne conosca la fisiologia, spesso, la patologia: ché allo studio integrale di lui giovano e le nozioni di ciò che di più nobile espresse il suo cervello, come quanto di più comune si avvicendò giornalmente nel suo corpo, nella sua casa, nelle sue abitudini.

Scarica gratis
ODTPDFRTF + ZIPTXT + ZIP

Opera:
D'Annunzio al vaglio dell'Humorismo
Opera ordinamento:
D'Annunzio al vaglio dell'Humorismo
Autore:
Fonte:
D'Annunzio al vaglio dell'Humorismo / Gian Pietro Lucini ; a cura di Edoardo Sanguineti. - Genova : Costa & Nolan, [1989]. – XIII, 237 p. : ill. ; 22 cm. – (testi della cultura italiana ; 15)
Cura:
Edoardo Sanguineti
Licenza:
Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Data:
4 dicembre 2009
Opera elenco:
D
Fonte ISBN:
88-7648-078-1
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Paolo Alberti, paoloalberti@iol.it
Pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
Revisione:
Paolo Oliva, paulinduliva@yahoo.it