Iliade 2017-05-23T12:30:27+00:00

Sinossi non disponibile.

Nota: se vuoi darci una mano a migliorare il sito, collegati alla pagina “Aiuta Liber Liber“.

Dall’incipit del libro:

Cantami, o Diva, del Pelìde Achille
l’ira funesta che infiniti addusse
lutti agli Achei, molte anzi tempo all’Orco
generose travolse alme d’eroi,
e di cani e d’augelli orrido pasto
lor salme abbandonò (così di Giove
l’alto consiglio s’adempìa), da quando
primamente disgiunse aspra contesa
il re de’ prodi Atride e il divo Achille.
E qual de’ numi inimicolli? Il figlio
di Latona e di Giove. Irato al Sire
destò quel Dio nel campo un feral morbo,
e la gente perìa: colpa d’Atride
che fece a Crise sacerdote oltraggio.

Scegli una edizione a pagamento per aiutarci
ePub AmazonePub iTunes
Scarica gratis
ePubHTMLHTML + ZIPPDFRTF + ZIPTXT + ZIP

Opera:
Iliade
Opera ordinamento:
Iliade
Autore:
Fonte:
Iliade, di Omero. Traduzione di Vincenzo Monti. Ed. Rizzoli (Biblioteca Universale Rizzoli - BUR). Milano, 1990 (I edizione).
Licenza:
Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Data:
16 ottobre 1996
Opera elenco:
I
Fonte ISBN:
8817129690
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
ISBN:
9788890359736
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Amedeo Marchini
Pubblicazione:
Alberto Barberi Marco Calvo, http://www.marcocalvo.it/ Giampaolo G. Rugo
Revisione:
Amedeo Marchini
Traduzione:
Monti, Vincenzo