Volume settimo

Dall’incipit del libro:

Quanto gli ultimi anni del Regno d’Alfonso furono tutti placidi e sereni, altrettanto quelli di Ferdinando suo figliuolo furono pieni di turbolenze e di confusioni. Si rinnovarono le antiche calamità, e si vide il Regno di bel nuovo ora con rivoluzioni interne tutto sconvolto, ora da esterni nemici combattuto ed invaso. Carlo Principe di Viana fece pratiche co’ Napoletani perchè lo gridassero Re. Il Papa lo pretendeva devoluto alla sua Sede. I Baroni congiurati invitano alla conquista del Regno il Re Giovanni, come acquistato con le forze della Corona di Aragona, e non senza gran sua fatica. Rifiutato da costui l’invito, ricorrono a Giovanni d’Angiò figliuolo di Renato, che per le paterne ragioni lo pretendeva, e Duca di Calabria si facea perciò chiamare; e riusciti anche vani questi loro sforzi, congiurano di nuovo, ed il Pontefice Innocenzio VIII lor s’unisce, e gli move guerra. Tante procelle, tanti fastidiosi e potenti nemici ebbe a superar Ferdinando per mantenersi nella possessione del Regno.
Appena morto il Re Alfonso, il Principe di Viana, come si è detto, era venuto in Napoli a questo fine, per mezzo di molti Baroni catalani e siciliani, ch’erano stati intimi del Re Alfonso, tentò far pratiche co’ Napoletani perchè lo gridassero Re. Come figliuolo del Re Giovanni pretendeva, che egli fosse il legittimo successore del Regno, e che Re Alfonso non poteva lasciarlo a Ferdinando suo figliuol bastardo, per essere stato acquistato con le forze della Corona di Aragona. Era ancora entrato in qualche speranza per l’alienazione del Papa da Ferdinando, e per l’avversione ed odio d’alcuni Baroni, che portavano al medesimo: ed all’incontro per l’affezione, che il Principe s’avea guadagnato co’ medesimi per la sua umanità e mansuetudine.

Scarica gratis
ODTPDFvai a Yeerida

titolo:
Istoria civile del Regno di Napoli
sottotitolo:
Volume settimo
titolo per ordinamento:
Istoria civile del Regno di Napoli
autore:
opera di riferimento:
Istoria civile del Regno di Napoli / di Pietro Giannone - Milano : per Nicolò Bettoni, 1821-1822 - 9 v. ; 20 cm ., settimo volume 397, [3] p
licenza:

data pubblicazione:
11 novembre 2015
opera elenco:
I
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Distributed proofreaders, http://www.pgdp.net/
pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
revisione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it