Dall’incipit del libro:

Quasi ogni sabato, prima dei vespri, si udivano uscire, dal sottosuolo di una vecchia e sporca casa appartenente al mercante Petunnikof, le grida furiose di una donna, le quali si spandevano nello stretto cortile ingombro di ogni specie di tritume, e dove erano costruite le dispense e le tettoie in legno, ma il tutto così vecchio da reggersi appena in piedi.
– Fermati! fermati! ubbriacone! gridava una donna con voce da contralto.
– Lasciami! rispondeva una voce maschile da tenore.
– No, non ti lascerò… non ti lascerò… assassino!
– Sì, che mi lascerai!
– Uccidimi… ma non lascerò.

Traduzione di Eugenio Wenceslao Foulques.

Scarica gratis
ODTPDFTXT + ZIP

titolo:
I decaduti
titolo per ordinamento:
decaduti (I)
autore:
opera di riferimento:
I decaduti : I coniugi Orlof, Gli ex-uomini / Massimo Gorki ; versione dal russo di E. W. Foulques. - Napoli : Salvatore Romano, 1910. - 160 p. ; 20 cm
licenza:

data pubblicazione:
25 ottobre 2010
opera elenco:
D
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
revisione:
Paolo Oliva, paulinduliva@yahoo.it
traduzione:
Eugenio Wenceslao Foulques