Poesie2017-09-07T15:16:35+00:00

Dall’incipit del libro:

Racconta il Giusti in una lettera al Capponi che uno scolare di Pisa, saccentuzzo e ignorantello, gli disse «che le sue satire erano fuor di luogo, che sarebbero state bene di lì a cinquant’anni, ma essere in quel momento intempestive, seme gettato sopra un terreno infecondo». Il poeta diventò rosso come una brace a quelle parole contenenti un elogio che quello scimunito non sapeva di fare; e pregò l’interlocutore a non metterlo così all’impazzata tra i precursori del proprio secolo.

Scarica gratis
ODTPDF

Opera:
Poesie
Opera ordinamento:
Poesie
Autore:
Fonte:
Poesie di Giuseppe Giusti / con biografia, commenti e note di Carlo Romussi. - Milano : Sonzogno, 1899. - 416 p. ; 19 cm. - (Biblioteca classica economica ; 106)
Cura:
Carlo Romussi
Licenza:

Data:
24 aprile 2013
Opera elenco:
P
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Vittorio Volpi, volpi@galactica.it
Mario Sciubba Caniglia, msciubbacanigliaalice.it
Pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
Revisione:
Franz Rossini, francesco.rossini@infinito.it
Mario Sciubba Caniglia, msciubbacanigliaalice.it
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui a utilizzare questo sito, assumiamo che tu ne sia felice. OK