Chi la fa l’aspetta

////Chi la fa l’aspetta
Chi la fa l’aspetta 2017-07-25T12:10:20+00:00

Dall’incipit del libro:

CEC. (Guardando degli orecchini ed altre cose da donna, di pietre false)
LISS. (Tira fuori di quando in quando degli astucchi e delle scatole con dentro simili mercanzie) La varda quelle buccole se le puol esser meggio ligae.
CEC. Le me par troppo grande.
LISS. Se usa. La varda queste.
CEC. De dia(1)! Ghe vol un facchin a portarle. No le porteria gnanca se i me le donasse.
LISS. E pur adesso i le vol cussì; ghe n’averò dà(2) via trenta para in manco d’una settimana.
CEC. Cargadure, strafari, mode che no dura do mesi. Sè vualtri che inventa ste mode strampalade per far spender i bezzi a chi gh’ha el mattezzo de tegnirve drio.
LISS. Sìela benedetta. Tutto quel che la vol.
CEC. Lassè véder se gh’avè qualcossa de meggio.
LISS. Ghe ne vorla un par che anderà ben all’aria del so viso?
CEC. No le togo miga per mi.
LISS. Qualche commission?
CEC. Sì, mio fradello m’ha pregà de sto servizio.
LISS. Se sior Bortolo vol far un regalo, el se vorrà far onor, el vorrà qualcossa de bon.
CEC. No so, vedè, nol m’ha ditto gnente. No so che ziri(3) ch’el gh’abbia.
LISS. La lassa far a mi. So quel che ghe vol. La varda e la stupissa. (le fa vedere delle altre buccole)

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIPePub Yeerida

Opera:
Chi la fa l'aspetta
Opera ordinamento:
Chi la fa l'aspetta
Autore:
Fonte:
"Tutte le opere" di Carlo Goldoni,a cura di Giuseppe Ortolani, I Classici Mondadori, seconda edizione, volume ottavo, Milano, 1955
Licenza:
Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Data:
5 dicembre 2008
Opera elenco:
C
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Revisione:
Vittorio Bertolini, vittoriobertolini@inwind.it