Bono Giamboni

///Bono Giamboni
Bono Giamboni2017-09-14T11:38:52+00:00

Bono Giamboni (prima del 1240 – 1292?) è stato uno scrittore italiano del Duecento.

Poco si sa della vita di Bono Giamboni: nato presumibilmente prima del 1240, esercitò come già il padre Giambono del Vecchio la professione di giudice podestarile, presso la curia del Sestiere di Por San Piero a Firenze, e in tale veste appare in atti datati agli anni 1261, 1262, 1281, 1286, 1290, 1291.

Compare inoltre, come testimone o procuratore, in atti compresi tra il 1264 e il 7 agosto 1292: dopo questa data non si hanno più sue notizie e si pensa che sia morto di lì a breve. Ebbe un fratello di nome Giovanni e un figlio di nome Iacopo, la cui morte, avvenuta il 12 marzo 1346 (1345 secondo lo stile fiorentino dell’Incarnazione), è registrata da Giovanni Villani nella Nova Cronica, XIII, xxxvi.

Tra i suoi meriti vi fu il suo contributo alla diffusione della cultura tra la borghesia comunale di Firenze. La sua opera Della miseria dell’uomo si può considerare parzialmente originale, anche se integrava pagine di Lotario di Segni e di Albertano, rivedute e corrette partendo da una fonte originale ascetica e pessimistica per approdare ad un trattato di morale e di religione indirizzato ai laici.

La sua opera principale fu comunque il Libro de’ Vizi e delle Virtudi, scritto sulla falsariga della Psychomachia, caratterizzato dal mcombattimento tra vizi e virtù. L’opera, scritta con uno stile elegante, può essere ritenuta una delle più significative prose precedenti al Convivio.

Note biografiche tratte e riassunte da Wikipedia
https://it.wikipedia.org/wiki/Bono_Giamboni

Elenco opere (click sul titolo per il download gratuito)

 
autore:
Bono Giamboni
ordinamento:
Giamboni, Bono
elenco:
G
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui a utilizzare questo sito, assumiamo che tu ne sia felice. OK