Dall’incipit del libro:

Rilessi nel vecchio quaderno, dove l’avevo trascritta molti anni addietro, questa sentenza di Lessing: “Lass dir eine Kleinigkeit nicht n’äher gegehen als sie werth ist” (Non lasciarti toccare da un’inerzia più ch’essa nol meriti). Alzai gli occhi e vidi la mia vita, vuota e amara per l’oblìo di quelle parole sapienti. Anche lei, però! Sì, lei era stata troppo orgogliosa, troppo fiera; ma se io le avessi detto sorridendo: “Badi, le sue rose avevano questa spina, e mi ha punto qui e vi è rimasta”, ella avrebbe levata la spina e forse anche baciata la ferita. Invece io m’ero fitto in cuore, con una strana e crudele compiacenza, quella sua lieve allusione a un passato di cui ero geloso. Il cuore aveva poi date parole acerbe che fecero stupore e offesa; l’amor proprio era entrato subito in mezzo, come naturale nemico di quell’altro amore, a reprimere ogni slancio generoso delle anime; e così, reciso dalla piccola spina un legame che pareva eterno, io non avevo più sposata donna Antonietta, la giovane vedova del tenente colonnello D’Embra di Challant.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIPvai a Yeerida

titolo:
Il fiasco del maestro Chieco
titolo per ordinamento:
fiasco del maestro Chieco (Il). Racconti musicali
autore:
opera di riferimento:
Il fiasco del maestro Chieco (Racconti musicali) Passigli Editore, Firenze, 1992 Biblioteca del viaggiatore 41
licenza:

data pubblicazione:
23 novembre 1998
opera elenco:
F
ISBN opera di riferimento:
368-224-9
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Stefano D'Urso, stefano.durso@mclink.it
revisione:
Stefano D'Urso, stefano.durso@mclink.it