Edward William Elgar

///Edward William Elgar
Edward William Elgar 2017-10-11T17:18:50+00:00

Sir Edward William Elgar (Broadheath, 2 giugno 1857 – Worcester, 23 febbraio 1934) è stato un compositore inglese, appartenente alla corrente romantica.

Edward William Elgar nacque nel piccolo villaggio di Broadheath, nella contea del Worcestershire, poco fuori la città di Worcester, figlio di William Elgar, accordatore di pianoforte e commerciante di musica, e di sua moglie Ann.

Circondato da spartiti e strumenti musicali nel negozio del padre nella via principale di Worcester, il giovane Elgar divenne un musicista autodidatta.

Dopo aver lasciato la scuola all’età di 15 anni, iniziò a lavorare per un avvocato del luogo, ma dopo un anno intraprese una carriera musicale, impartendo lezioni di piano e di violino. A 22 anni ottenne il posto di direttore di banda al “Worcester and County Lunatic Asylum” di Powick, a circa 5 km da Worcester. Per la banda compose alcuni brani, alcuni dei quali vennero riscoperti ed eseguiti nel 1996.

A 29 anni incontrò, grazie alle sue lezioni, Alice Roberts. La sposò tre anni dopo, contro il volere della famiglia di lei, offrendole come regalo di fidanzamento il brano per piano e violino Salut d’Amour. Durante gli anni novanta del XIX secolo, Elgar si costruì gradualmente una buona reputazione come compositore, principalmente grazie ai lavori per i grandi festival corali delle Midlands. The Black Knight, King Olaf (1896), The Light of Life e Caractacus ebbero un modesto successo, e il loro autore venne più volte pubblicato da “Novello and Company”.

Nel 1899, all’età di 42 anni, il suo primo lavoro per orchestra, le Enigma Variations, venne eseguito per la prima volta a Londra sotto la direzione dell’eminente Maestro tedesco Hans Richter. L’opera ottenne un plauso generalizzato, e consacrò Elgar come il compositore inglese preminente nella sua generazione.

L’anno seguente compose a Birmingham la versione corale del poema Il sogno di Geronzio, su testo del cardinale John Henry Newman. Nonostante una prima disastrosa (a causa di esecutori di basso livello), l’opera divenne in pochi anni una delle più apprezzate di Elgar, e al giorno d’oggi viene considerata come uno dei migliori esempi di tutti i tempi di musica corale inglese.

L’opera più nota di Elgar sono probabilmente le Marce di Pomp and Circumstance (1901). Poco dopo la loro composizione fu chiesto ad Elgar di adattare la prima marcia alle parole di A.C. Benson, per creare una ode per l’incoronazione di re Edoardo VII. Contro i consigli degli amici, Elgar suggerì che Benson gli fornisse altro testo, per poterlo inserire nel suo nuovo lavoro. Il risultato fu Land of Hope and Glory (Terra di speranza e gloria, appellativo che si riferisce tradizionalmente al Regno Unito), che formava la parte finale dell’ode, e che venne anche modificata (con un testo leggermente diverso) per divenire una canzone a sé stante.

Fra il 1902 e il 1914 Elgar ebbe un notevole successo, fece 4 visite negli USA di cui un tour di direzione d’orchestra, e guadagnò somme considerevoli dall’esecuzione delle proprie musiche. Fra il 1905 e il 1908 Elgar tenne il posto di Professore di Musica all’Università di Birmingham. La sua Sinfonia n°1 (1908) ebbe ben cento rappresentazioni nel primo anno, il Concerto per Violino (1910) gli venne commissionato dal violinista di fama mondiale Fritz Kreisler e nel 1911 l’anno in cui completò la sua Sinfonia n° 2, gli venne conferito l’Ordine di Merito.

L’eredità musicale di Elgar è principalmente orchestrale e corale, ma scrisse anche per soli e per gruppi strumentali più ridotti. Il suo unico lavoro per banda d’ottoni, la Suite di Severn (che in seguito arrangiò per orchestra), rimane un brano importante del repertorio bandistico.

Negli ultimi anni della sua vita Elgar iniziò a lavorare ad un’opera lirica, The Spanish Lady, e accettò una commessa dalla BBC per la composizione di una terza sinfonia. La sua malattia finale ne impedì il completamento.

Morì il 23 febbraio 1934, e venne sepolto presso la chiesa di St. Wulstan a Little Malvern. Nell’arco di due mesi scomparvero altri due grandi compositori inglesi, Gustav Holst e Frederick Delius.

Note biografiche tratte e riassunte da Wikipedia
http://it.wikipedia.org/wiki/Edward_Elgar

Elenco opere (click sul titolo per il download gratuito)

 
Autore:
Edward William Elgar
Ordinamento:
Elgar, Edward William
Elenco:
E