Il Danti scrisse e pubblicò (1567) solo il Primo Libro del Trattato. Una versione PDF del volume, che riporta le note della Barocchi, è presente sul sito della Fondazione Memofonte in http://www.memofonte.it/home/files/pdf/scritti_danti.pdf).

Dall’incipit del libro:

Per dare dunque principio a questo mio trattato dico che tutte le cose che sono state fatte hanno avuto bisogno dei debiti mezzi; e che per ciò, cercando io d’un mezzo al mio proposito conveniente, ho trovato che l’ordine è all’intendimento mio di perfetta convenienza e perfettissima proprietà; e che non solamente è necessario per conseguire l’ottimo fine di queste no stre tre arti, ma ancora tutte l’altre di qual si voglia maniera. Anzi, tutte le cose che sono state fatte da Dio ottimo e grandissimo e che dalla natura continuamente si fanno, non solo sono state con il mezzo dell’ordine create, ma con il mezzo del medesimo si mantengono. Per lo che non sarà fuor di proposito sopra esso ordine andare discorrendo e, ricercando la sua diffinizione, veder dove egli principalmente e più perfetto si ritrovi, et oltra ciò quanto oltra la sua forza in tutte le cose si distenda; perciocché, conosciuto e praticato che l’aremo, molto meglio ci potremo di quello in tutte le nostre occorrenze e bisogni servire.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

titolo:
Trattato delle perfette proporzioni
titolo per ordinamento:
Trattato delle perfette proporzioni
autore:
opera di riferimento:
“Trattati d’arte del Cinquecento”, a cura di Paola Barocchi, Bari 1960, pp. 207-69, 494-525
licenza:

data pubblicazione:
11 aprile 2008
opera elenco:
T
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Fondazione Memofonte
pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
revisione:
Andrea Pedrazzini, andreacarlo.pedrazzini@fastwebnet.it