Scenette rusticane in versi bosini, e poesie diverse

Testo antologico curato nel 1955 dalla sezione varesina del Rotary club, contiene I nostri buoni villici, l’opera più importante e più apprezzata dello Speri, pubblicata a puntate su “Il cacciatore delle Alpi”, testimonianza arguta e bonaria dei caratteri e dei costumi di vita bosina. Speri della Chiesa aveva imparato a conoscere il popolo della campagna varesina quando, coi suoi, si trasferì dalla lussuosa casa Zappelli alla lontana periferia della città («al Trun») nella villa campagnola, divenuta poi villa Corradi. Queste “scenette” seguono la vita di un giovinetto dall’infanzia, alla scuola, al servizio militare e al matrimonio. Ci sono poi raccolti alcuni dei lavori poetici migliori e anche alcune poesie inedite.

Dall’incipit del libro:

Zachiell è intento a lavorare in un suo campo. Pasqual, nel passare per recarsi egli pure al lavoro si ferma a discorrere.
Pasqual
Tu là, tu là, sa vedi!… Che furia gh’hii, Zachiell
da vess lì inscí bonòra? Sa sii drè fâ da bell?…
Zachiell
Gh’ho giò quattr’œucc da sparg… ai quati da polina
par riparaj n’idea d’or frec da ra matìna…
Voress trovagh or mezzo da vègai tamporii
che inlora quaicoss vàran, a vèndaj… Sa n’ disii?
Pasqual
Sa n’ disi? Ca l’è giusta! Qui troj da qui robb lì,
quand ch’hinn on poo in sur prezzi, non sa pò fai vignì;
e inscambi nàssan fœura drittura a rabelott
quand l’è quell temp ca j sprezzan a dàgai par nagott!
Gh’ho anmì, là in ra spargèra, ’r navesch da nettà via
ma… al soja mi… ra sappa… incœu la sa moêu mia!
Zachiell
Gh’avarii doss ra lœuggia pai fest ch’è passaa mò!
Ma, giusta, r’altâ sira… vu in cà ga sèvov no?!

Scarica gratis
ODTPDF

titolo:
I nostri buoni villici
sottotitolo:
Scenette rusticane in versi bosini, e poesie diverse
titolo per ordinamento:
nostri buoni villici (I)
descrizione breve:
Testo antologico curato nel 1955 dalla sezione varesina del Rotary club, contiene I nostri buoni villici, l'opera più importante e più apprezzata dello Speri, pubblicata a puntate su “Il cacciatore delle Alpi”, testimonianza arguta e bonaria dei caratteri e dei costumi di vita bosina.
autore:
opera di riferimento:
I nostri buoni villici : scenette rusticane in versi bosini, e poesie diverse / [prefazione di Lino Oldrini . Segue: Dizionarietto / a cura di Giuseppe Talamoni!. - Varese : Rotary Club, 1955. - 322 p. ; 24 cm.
licenza:

data pubblicazione:
18 luglio 2017
opera elenco:
N
soggetto BISAC:
POESIA / Generale
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
revisione:
Paolo Alberti, paoloalberti@iol.it