Fine d’anno

Fine d’anno 2017-10-18T12:18:19+00:00

Dall’incipit del libro:

In berretto e mantello, con una valigetta in mano, Alberta si affacciò all’uscio della mia stanza da letto e disse: – Vuoi che resti? Se non ti senti bene non parto.
Notai il suo seno aggressivo che l’ampio scialle di pelliccia non riusciva ad attenuare, il seno della donna matura che esiste senza un perché, senza una giustificazione; e nel viso grasso e olivastro gli occhi vivacissimi rimasti miracolosamente giovani, ridenti e un po’ ironici, occhi di diciott’anni, dei tempi del Sacro Cuore.
– No assolutamente, – risposi – ti sei sacrificata anche troppo. La mia indisposizione è cosa da nulla. Parti, parti senza pensiero.
Ci abbracciammo. Sulla soglia ella si voltò, si soffermò ancora un attimo a guardarmi agitando la mano piccola guantata di grigio.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

Opera:
Fine d'anno
Opera ordinamento:
Fine d'anno
Autore:
Fonte:
Fine d'anno : racconto / Paola Drigo; Milano : Treves, stampa 1936. - 128 p. ; 19 cm
Licenza:
Creative Commons "Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale", http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/4.0/

Data:
3 febbraio 2009
Opera elenco:
F
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Paolo Alberti, paoloalberti@iol.it
Pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
Revisione:
Edda Valsecchi, melysenda@alice.it