L’incendio nell’oliveto

////L’incendio nell’oliveto
L’incendio nell’oliveto2017-10-31T14:57:24+00:00

Dall’incipit del libro:

Dalla scranna antica che il lungo uso aveva sfondato e sbiadito, era ancora lei, la nonna Agostina Marini, quasi ottantenne e impotente a muoversi, che dominava sulla casa e sulla famiglia come una vecchia regina dal trono. Non le mancava neppure lo scettro: una canna pulita che il nipotino più piccolo aveva cura di rinnovare ogni tanto; buona per dare sulle gambe ai ragazzi impertinenti e per scacciare i cani e le galline che penetravano dal cortile; ma sopratutto buona per frugare nel camino, davanti al quale la nonna sedeva in permanenza d’estate e d’inverno, e specialmente per frugarvi quando era sdegnata con qualcuno, cosa che le accadeva spesso.
Perché la canna non si accendesse il figlio Juanniccu le aveva applicato all’estremità un puntale di latta; e quel pomeriggio d’inverno la vecchia signora frugava nella cenere pensando appunto a questo suo figlio Juanniccu.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIPvai a Yeerida

titolo:
L'incendio nell'oliveto
titolo per ordinamento:
incendio nell'oliveto (L')
autore:
opera di riferimento:
Dieci romanzi Grazia Deledda a cura di Anna Dolfi Grandi Tascabili Economici Newton, 31 Newton Compton Editori, Roma, 1994
cura:
Anna Dolfi
licenza:

data pubblicazione:
22 giugno 2002
opera elenco:
I
ISBN opera di riferimento:
88-7983-711-7
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Stefano D'Urso, stefano.durso@mclink.it
pubblicazione:
Alberto Barberi
revisione:
Stefano D'Urso, stefano.durso@mclink.it
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui a utilizzare questo sito, assumiamo che tu ne sia felice. OK