Anime oneste

Anime oneste2017-10-31T12:12:15+00:00

Dall’incipit del libro:

Dopo la morte della vecchia donn’Anna, sistemati gli affari, Paolo Velèna prese con sè la piccola nipote e, com’era stabilito, la condusse ad Orolà, presso la sua famiglia.
Orolà è una piccola sotto-prefettura sarda, nella provincia di Sassari. Città fiorentissima sotto i Romani, decaduta poi per le scorrerie dei Saraceni, risorse sotto il dominio dei Barisone, giudici o re di Torres, e si mantenne forte sino all’abolizione dei feudi in Sardegna, avvenuta nella prima metà di questo secolo.
Nel censimento delle popolazioni sarde, fatto da Arrius, illustre ploaghese che visitò le 42 città dell’isola ai tempi del console Marco Tullio Cicerone (116-43 a. C), Orolà figurava per centomila abitanti, tra l’urbe, i castelli e i villaggi sottoposti, e Antonino di Tharros, nella relazione dei saccheggi saraceni, parla di grandi vestigi lasciati dai Romani in Orolà, fra cui magnifiche terme, costrutte sotto il pretore M. Azio Balbo.

Scarica gratis
ODTPDFRTF + ZIPTXT + ZIPvai a Yeerida

titolo:
Anime oneste
titolo per ordinamento:
Anime oneste
autore:
opera di riferimento:
Anime oneste : romanzo famigliare / Grazia Deledda ; con una lettera di Ruggero Bonghi. - Milano : Fratelli Treves, stampa 1928. - XI, 272 p. ; 16 cm
licenza:

data pubblicazione:
29 gennaio 2010
opera elenco:
A
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Clelia Mussari, clelia.mussari@fastwebnet.it
pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
revisione:
Edda Valsecchi, melysenda@alice.it
Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui a utilizzare questo sito, assumiamo che tu ne sia felice. OK