Tragedia in versi e in cinque atti di Gabriele D’Annunzio scritta nel 1901.

La prima rappresentazione avvenne al teatro Costanzi di Roma il 9 dicembre 1901, con Eleonora Duse nella parte di Francesca da Rimini e Gustavo Salvini nel ruolo di Paolo. La tragedia è ispirata a un episodio del quinto canto dell’Inferno di Dante Alighieri.

Venne musicata da Riccardo Zandonai nel 1914: la prima ebbe luogo al Teatro Regio di Torino.

Note biografiche tratte e riassunte da Wikipedia
https://it.wikipedia.org/wiki/Francesca_da_Rimini_(D’Annunzio)

Dall’incipit del libro:

Appare una corte, nelle case dei Polentani, contigua a un giardino che brilla di là a una chiusura di rami traforati in guisa di transenne. Ricorre per l’alto una loggia che a destra corrisponde con le camere gentilesche e di fronte, aerata su le sue colonnette, mostra avere una duplice veduta. Ne discende, a manca, una scala leggera fino alla soglia del giardino chiuso. Una grande porta è in fondo, e una bassa finestra ferrata; pe’ cui vani si scopre una fuga di arcate che circondano un’altra corte più vasta. Presso la scala è un’arca bisantina, senza coperchio, riempiuta di terra come un testo, dove fiorisce un rosaio vermiglio.

Scarica gratis
ODTPDF

titolo:
Francesca da Rimini
titolo per ordinamento:
Francesca da Rimini
descrizione breve:
Tragedia in versi e in cinque atti scritta nel 1901. La prima rappresentazione avvenne al teatro Costanzi di Roma il 9 dicembre 1901, con Eleonora Duse nella parte di Francesca da Rimini e Gustavo Salvini nel ruolo di Paolo. La tragedia è ispirata a un episodio del quinto canto dell'Inferno di Dante Alighieri.
autore:
opera di riferimento:
I Malatesti : Francesca da Rimini / Gabriele D'Annunzio. - Milano : Fratelli Treves, 1903. - 279 p. ; 20 cm. - (Titolo uniforme: Francesca da Rimini).
licenza:

data pubblicazione:
9 gennaio 2019
opera elenco:
F
soggetto BISAC:
ARTI RAPPRESENTATIVE / Teatro / Drammaturgia
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
revisione:
Maria Grazia Hall, magrazia27@gmail.com