Traduzione dall’inglese di Silvio Spaventa Filippi.

Dall’incipit del libro:

Era il tempo migliore e il tempo peggiore, la stagione della saggezza e la stagione della follia, l’epoca della fede e l’epoca dell’incredulità, il periodo della luce e il periodo delle tenebre, la primavera della speranza e l’inverno della disperazione. Avevamo tutto dinanzi a noi, non avevamo nulla dinanzi a noi; eravamo tutti diretti al cielo, eravamo tutti diretti a quell’altra parte — a farla breve, gli anni erano così simili ai nostri, che alcuni i quali li conoscevano profondamente sostenevano che, in bene o in male, se ne potesse parlare soltanto al superlativo. Un re dalla grossa mandibola e una regina dall’aspetto volgare sedevano sul trono d’Inghilterra; un re dalla grossa mandibola e una regina dal leggiadro volto, sul trono di Francia.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIPvai a Yeerida

titolo:
Le due città
titolo per ordinamento:
due città (Le)
autore:
opera di riferimento:
"Le due città", di Charles Dickens; traduzione dall'inglese di Silvio Spaventa Filippi; collezione dei grandi autori, 66; Sonzogno (Tip. A. Matarelli); Milano, 1936
licenza:

data pubblicazione:
15 luglio 2007
opera elenco:
D
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Clelia Mussari, clelia.mussari@fastwebnet.com
pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
revisione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it