Cantico di Natale

Cantico di Natale2018-04-04T15:35:59+00:00
Racconto di spiriti

Il Canto di Natale (A Christmas Carol: A Goblin Story of Some Bells that Rang an Old Year Out and a New Year In), noto anche come Cantico di Natale, Ballata di Natale o Racconto di Natale, è un romanzo breve di genere fantastico del 1843 di Charles Dickens (1812-1870), di cui è una delle opere più famose e popolari. È il più importante della serie dei Libri di Natale (The Christmas Books), una serie di storie che include anche Le campane (The Chimes, 1845), Il grillo del focolare (The Cricket on the Hearth, 1845), La battaglia della vita (The Battle for Life, 1846) e Il patto col fantasma (The Haunted Man, 1848).

Il romanzo è uno degli esempi di critica di Dickens della società ed è anche una delle più famose e commoventi storie sul Natale nel mondo. Narra della conversione del vecchio e tirchio Ebenezer Scrooge visitato nella notte di Natale da tre spiriti (il Natale del passato, del presente e del futuro), preceduti da un’ammonizione dello spettro del defunto amico e collega Jacob Marley. Il Canto unisce al gusto del racconto gotico l’impegno nella lotta alla povertà e allo sfruttamento minorile, attaccando l’analfabetismo: problemi esasperati apparentemente proprio dalla Poor Law (Legge contro la povertà), comodo tappabuchi tanto inefficace quanto dannoso ideato dalle classi abbienti.

Sinossi tratta e riassunta da Wikipedia
https://it.wikipedia.org/wiki/Canto_di_Natale

Dall’incipit del libro:

Marley, prima di tutto, era morto. Niente dubbio su questo. Il registro mortuario portava le firme del prete, del chierico, dell’appaltatore delle pompe funebri e della persona che aveva guidato il mortoro. Scrooge vi aveva apposto la sua: e il nome di Scrooge, su qualunque fogliaccio fosse scritto, valeva tant’oro. Il vecchio Marley era proprio morto per quanto è morto, come diciamo noi, un chiodo di porta.
Badiamo! non voglio mica dare ad intendere che io sappia molto bene che cosa ci sia di morto in un chiodo di porta. Per conto mio, sarei stato disposto a pensare che il pezzo più morto di tutta la ferrareccia fosse un chiodo di cataletto. Ma poiché la saggezza dei nostri nonni sfolgora nelle similitudini, non io vi toccherò con sacrilega mano; se no, il paese è bell’e ito. Lasciatemi dunque ripetere, solennemente, che Marley era morto com’è morto un chiodo di porta.
Sapeva Scrooge di questa morte? Beninteso. Come avrebbe fatto a non saperlo? Scrooge e il morto erano stati soci per non so quanti anni. Scrooge era il suo unico esecutore testamentario, unico amministratore, unico procuratore, unico legatario universale, unico amico, unico guidatore del mortoro. Anzi il nostro Scrooge, che per verità il triste evento non aveva fatto terribilmente spasimare, si mostrò sottile uomo d’affari il giorno stesso dei funerali e lo solennizzò con un negozio co’ fiocchi.

Traduzione dall’inglese di Federigo Verdinois.

Scegli una edizione a pagamento per aiutarci
ePub iTunes
Scarica gratis
ePubHTMLHTML + ZIPODTPDFePub Yeeridavedi audiolibro

Opera:
Cantico di Natale
Sottotitolo:
Racconto di spiriti
Opera ordinamento:
Cantico di Natale
Descrizione breve:
Canto di Natale appartiene al ciclo di racconti intitolato Libri di Natale che Dickens compose in occasione delle feste natalizie. I racconti, destinati ad uscire annualmente, sono: Le Campane, Il Grillo del focolare, La lotta per la vita, Lo Stregato e, naturalmente, il più famoso di tutti, Canto di Natale o Cantico di Natale, che ha per protagonista il vecchio e avaro Scrooge, destinato a diventare altruista e generoso in seguito ad alcune visioni avute durante la notte della Vigilia.
Autore:
Fonte:
Cantico di natale in prosa : racconto di spiriti / Carlo Dickens ; prima versione italiana di Federigo Verdinois .- Milano : Ulrico Hoepli, 1888.
Cura:
Federigo Verdinois
Licenza:

Data:
30 maggio 2017
Opera elenco:
C
ISBN:
9788828100584
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Francesco Musso, frrr@canavese.it
Rosario Di Mauro
Impaginazione epub:
Paolo Fusco (ePub)
Alessandro Levati (revisione ePub)
Rosario Di Mauro (revisione ePub)
Pubblicazione:
Marco Calvo, http://www.marcocalvo.it/
Ugo Santamaria
Revisione:
Francesco Musso, frrr@canavese.it
Ugo Santamaria
Traduzione:
Federigo Verdinois