Traduzione a cura di Giovanni Canestrini (vedi).

Dall’incipit del libro:

È noto da lungo tempo ai botanici, che la primola comune (Primula veris, Brit. Flora, var. offacinalis, L.) esiste sotto due forme egualmente numerose, le quali differiscono notevolmente fra loro nella lunghezza dei pistilli e degli stami. Questa differenza fu riguardata fino ad oggi come un caso di semplice variabilità; ma questa idea, come tosto vedremo, è assai lungi dal vero. I floricultori, che coltivano il Polyanthus e l’Auricula, conoscono già da lungo tempo le due specie di fiori, e chiamano «pin-headed» o « pin-eyed» quelle piante che presentano uno stigma sferico all’imboc­catura della corolla, e «thrum-eyed» quelle che presentano le antere. Io designerò le due forme coi nomi di macrostile e microstile.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

titolo:
Le diverse forme dei fiori in piante della stessa specie
titolo per ordinamento:
diverse forme dei fiori in piante della stessa specie (Le)
autore:
opera di riferimento:
"Le diverse forme dei fiori in piante della stessa specie", di Carlo Darwin ; traduzione italiana di Giovanni Canestrini e di Lamberto Moschen ; Unione Tipografico-Editrice ; Torino, dopo il 1877!
licenza:

data pubblicazione:
20 ottobre 2006
opera elenco:
D
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Alberto Mello
pubblicazione:
Claudio Paganelli
revisione:
Daniele Cicuzza
traduzione:
Giovanni Canestrini
Lamberto Moschen