Il testo è tratto da una copia in formato immagine presente sul sito Internet archive (http://www.archive.org/). Realizzato in collaborazione con il Project Gutenberg (http://www.gutenberg.org/) tramite Distributed Proofreaders (http://www.pgdp.net/).

Dall’incipit del libro:

– E la giustizia? – esclamò Lastrucci.
– Quale? – replicò Morani. – Di quella del mondo di là, nessuno sa niente; la nostra, l’umana, è cosa talmente rozza, superficiale, barbarica, da non meritar punto di essere chiamata giustizia. Condanna o assolve alla cieca, per fatti esteriori, su testimonianze che affermano soltanto l’azione materiale, quel che meno importa in un delitto. Il vero delitto, lo spirituale, resultato del pensiero e della coscienza, le sfugge quasi sempre; e così essa spessissimo condanna quando dovrebbe assolvere e assolve, pur troppo! quando dovrebbe condannare.
– Ecco i tuoi soliti paradossi! La giustizia umana fa quel che può. Vorresti dunque punire fin le intenzioni nascoste?

Scarica gratis
ODTPDFRTF + ZIPTXT + ZIPvai a Yeerida

titolo:
Delitto ideale
titolo per ordinamento:
Delitto ideale
autore:
opera di riferimento:
Delitto ideale / Luigi Capuana - Milano etc.! : R. Sandron, 1902 (Palermo, Tip. Ando) - VI, 258 p. ; 19 cm
licenza:

data pubblicazione:
15 dicembre 2009
opera elenco:
D
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Distributed proofreaders, http://www.pgdp.net/
pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
revisione:
Carlo Traverso, traverso@dm.unipi.it