Il testo è pubblicato in collaborazione con la Associazione Mazziniana Italiana (http://www.associazionemazziniana.it/) che ringraziamo per aver concesso la pubblicazione nell’ambito del Progetto Manuzio.

Dall’incipit del libro:

Alessio Sfienti
Nel corso ormai d’un secolo, la nuova scienza dell’economia publica pose successivamente in evidenza tre fonti di produzione, la natura, il lavoro, il capitale. Questa è la fisica della ricchezza.
Rimaneva ad aggiungere, che, supposte eguali presso diverse nazioni quelle tre forze produttive, le ricchezze potevano inegualmente crescere o scemare anche solo per certi fatti dell’intelligenza, o per certi fatti della volontà. Sono fenomeni, che, svolgendosi nell’uomo interiore, soggiaciono alle leggi proprie del pensiero. Questo può dirsi la psicologia della ricchezza.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

titolo:
Del pensiero come principio d'economia pubblica
titolo per ordinamento:
Del pensiero come principio d'economia pubblica
autore:
opera di riferimento:
Opere scelte volume IV "Storia universale e ideologia delle genti", di Carlo Cattaneo; a cura di Delia Castelnuovo Frigessi; Nuova universale Einaudi, 127; Einaudi Editore; Torino, 1972
cura:
Delia Castelnuovo Frigessi
licenza:

data pubblicazione:
3 agosto 2006
opera elenco:
D
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Alessio Sfienti, http://www.associazionemazziniana.it/
pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Alberto Barberi, collaborare@liberliber.it
revisione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it