Dall’incipit del libro:

È una mesta sera. Il cielo è sereno, ma la serenità non è negli animi… Parigi è cupo… a guardarlo fa paura. Lo diresti un vulcano nel cui seno si sente ribollire la lava… Quei fremiti sono poca cosa – parole sussurrate a bassa voce – radunanze segrete tradite da un lume che si vede tremolare dalle chiuse persiane d’una casa che diresti deserta. Sono crocchi che si formano qua e là, sono voci di tradimenti – minaccie di vendetta!… Impazienze frenate a stento. I cittadini armati stanno di guardia ai cannoni di cui è munita la cinta, paurosi di lasciarseli togliere… o negli animi si agita un sinistro presentimento che dice – tutto non è finito.

Scarica gratis
ODTPDFRTF + ZIPTXT + ZIP

titolo:
Gli incendiari della Comune o le stragi di Parigi ed il governo di Versailles
titolo per ordinamento:
incendiari della Comune o le stragi di Parigi ed il governo di Versailles (Gli)
autore:
opera di riferimento:
Gli incendiari della Comune, o Le stragi di Parigi ed il governo di Versailles : narrazione storica documentata da relazioni particolari avute dopo i compiuti avvenimenti e dalle corrispondenze di Petrucelli della Gattina / di Ulisse Barbieri. - Milano : Legros Felice, 1871. – 157 p., 7! c. di tav. : ritr. ; 16 cm
licenza:

data pubblicazione:
18 marzo 2010
opera elenco:
I
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Paolo Alberti, paoloalberti@iol.it
pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
revisione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it