Le lettere 2017-12-21T12:48:16+00:00

Dall’incipit del libro:

Gentilissimo Sig. Gaetano Bernetti.
Penetrato da un intimo senso di dispiacere mi dispongo a trattenere per brev’ora sopra un soggetto, del quale od al suo figlio, o a me dovrà risultare una dose non leggiera di scorno e disonore. Chi di noi due ne sia meritevole Ella potrà giudicarlo.
Ognuno sa che nel passato tempo una catena di circostanze sinistre mi aveva assoggettato alla necessità di provvedere alla mia sussistenza e al mio ricovero nel modo il più decente, ed insieme più adeguato alla povertà che mi opprimeva. I miei parenti a S. Lorenzo in Lucina mi offrirono il vitto, e mancando io ancora di un tetto che mi ricettasse, i miei parenti medesimi pregarono il suo figlio a procurarmi una camera ai Capuccini la quale ottenni di fatti mercè i buoni uffici di lui uniti agli altri, anch’essi efficaci, del Padre Lodovico Micara. Fin qui Peppe merita da me ogni gratitudine, e la riscuote. Ricevuto io ai Capuccini, incominciò Peppe ad invitarmi alla sua tavola, e sino che questi inviti furono pochi, io gli ricevei senza contrasto, e con soddisfazione.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIPePub Yeerida

Opera:
Le lettere
Opera ordinamento:
lettere (Le)
Autore:
Fonte:
Le lettere / 2 di Giuseppe Gioachino Belli; a cura di Giacinto Spagnoletti; Cino del Duca Editore; Milano, 1961
Cura:
Giacinto Spagnoletti
Licenza:

Data:
23 giugno 2003
Opera elenco:
L
Soggetto BISAC:
FICTION / Classici
Affidabilità:
Affidabilità standard
Impaginazione:
Umberto Galerati, umb_56@tin.it
Pubblicazione:
Alberto Barberi, barberi.a@text.it
Revisione:
Umberto Galerati, umb_56@tin.it