“L’anima non è nel corpo localmente, ma come forma intrinseca e formatore estrinseco; come quella che fa gli membri, e figura il composto da dentro a fuori. Il corpo dunque è ne l’anima, l’anima nella mente, la mente o è dio, o è in Dio, come disse Plotino: cossì per essenza è in Dio che è la sua vita, similmente per l’operazione intellettuale e la volontà conseguente dopo tale operazione, si referisce alla sua luce e beatifico oggetto. Degnamente dunque questo affetto del eroico furore si pasce de sì alta luce e beatifico oggetto.”

(De gli eroici furori – Parte prima, dialogo terzo, 1585, pdf – p. 33)

Dall’incipit del libro:

È cosa veramente, o generosissimo Cavalliero, da basso, bruto e sporco ingegno d’essersi fatto constantemente studioso, ed aver affisso un curioso pensiero circa o sopra la bellezza d’un corpo femenile. Che spettacolo, o Dio buono!, piú vile ed ignobile può presentarsi ad un occhio di terso sentimento, che un uomo cogitabundo, afflitto, tormentato, triste, maninconioso, per dovenir or freddo, or caldo, or fervente, or tremante, or pallido, or rosso, or in mina di perplesso, or in atto di risoluto; un che spende il meglior intervallo di tempo e gli piú scelti frutti di sua vita corrente, destillando l’elixir del cervello con mettere in concetto, scritto e sigillar in publichi monumenti quelle continue torture, que’ gravi tormenti, que’ razionali discorsi, que’ faticosi pensieri e quelli amarissimi studi destinati sotto la tirannide d’una indegna, imbecille, stolta e sozza sporcaria?

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIPvai a Yeerida

titolo:
De gli Eroici furori
titolo per ordinamento:
De gli Eroici furori
autore:
opera di riferimento:
Giordano Bruno Dialoghi italiani, II, Dialoghi morali Nuovamente ristampati con le note di Giovanni Gentile Terza edizione a cura di Giovanni Aquilecchia collezione Classici della filosofia Sansoni - Firenze Seconda ristampa 1985
cura:
Giovanni Aquilecchia
licenza:

data pubblicazione:
18 settembre 2006
opera elenco:
D
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Adriano Virgili, adrsad@tin.it
Catia Righi, catia_righi@tin.it
pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
Alberto Barberi, collaborare@liberliber.it
revisione:
Alessandro Alessandrini, alxalcis@yahoo.it