Dall’incipit del libro:

Ti vedo ancora, come l’altro giorno, quando entrasti nella mia camera dove io sedevo alla scrivania, quando, lasciandoti andare su una sedia di contro a me, m’hai detto fra un lampo de’ tuoi occhietti neri, più col cuore che con le labbra: «Vuoi farla tu la prefazione?» ed io prontamente, col cuore più che con la voce, ti ho risposto: «Ma sì.»

Ecco come si è conchiuso il nostro patto. Ma io ora, nell’accingermi a compierlo, m’accorgo una volta di più che il cuore è famoso per facilitare tutti gli spunti e per piantare nelle male péste. Non ho pensato che per tenere a battesimo un libro la tenerezza non basta, che ci vuole l’autorità, che ci vuole un nome, che ci vogliono dei diritti, che ci vuole insomma tutto quello che non ho io.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

titolo:
Pètali e lagrime
titolo per ordinamento:
Pètali e lagrime
autore:
opera di riferimento:
Pètali e lagrime, versi con prefazione di Jolanda / Bruna. – Rocca S. Casciano : Licinio Cappelli editore, 1894. – XII - 106 ; 17 cm. - (Biblioteca della Cordelia)
licenza:

data pubblicazione:
22 maggio 2008
opera elenco:
P
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Paolo Alberti, paoloalberti@iol.it
pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
revisione:
Clelia Mussari, clelia.mussari@fastwebnet.it