Racconti d'estate

Realizzato in collaborazione con il Project Gutenberg (http://www.gutenberg.org/) tramite Distributed Proofreaders Europe (http://dp.rastko.net/).

Dall’incipit del libro:

Il signor Lorenzo Brunelli, egregio uomo, cavaliere dalla testa ai piedi, e nei giorni di parata anche all’occhiello del soprabito, aveva raccolti nella sua villa, in una certa settimana d’agosto, otto o nove amici e compagni d’infanzia, tutti uomini in qualche modo eminenti, nella letteratura e nell’arte, nella scienza, nell’amministrazione, e perfino nella politica, ma tutti in paragone suo rimasti indietro nell’arte di arricchire. Sapete pure: ci sono tante vie, nella vita; ma ce ne sono pochissimo che conducano ad una miniera d’oro. Si parte tutti da un tronco comune, quello della beata infanzia, del collegio, delle illusioni, delle speranze, dei sogni, delle nebbie luminose, in mezzo a cui s’intravvedono belle figure di donne amanti, liete compagnie di amici sinceri, e lauri e palme di gloria sempiterna. – “Io farò questo, e tu? – Io quest’altro. – Ottimamente! E lassù, all’ingresso del tempio di Mnemosine, o della Dea Prenestina, ci riconosceremo, non è vero? – Si domanda? Non ci perderemo mai d’occhio, ci aiuteremo, anzi ci faremo coraggio a vicenda nella faticosa salita.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIP

titolo:
Uomini e bestie
sottotitolo:
Racconti d'estate
titolo per ordinamento:
Uomini e bestie
autore:
opera di riferimento:
"Uomini e bestie : racconti d'estate" di Anton Giulio Barrili; Collezione: Biblioteca amena; Fratelli Treves Editori; Milano, 1921
licenza:

data pubblicazione:
12 aprile 2004
opera elenco:
U
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Distributed Proofreaders Europe, http://dp.rastko.net/
pubblicazione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Alberto Barberi, collaborare@liberliber.it
revisione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it
Carlo Traverso, traverso@dm.unipi.it