Il testo è presente in formato immagine sul sito “Scrittori d’Italia Laterza”. (http://www.bibliotecaitaliana.it/ScrittoriItalia/catalogo/).
Realizzato in collaborazione con il Project Gutenberg (http://www.gutenberg.org/) tramite Distributed proofreaders Europe (http://dp.rastko.net/).

Dall’incipit del libro:

ATTO PRIMO

SCENA PRIMA

SIFACE FRA CENTURIONI ROMANI.
Finché rieda Scipione, almen lasciarmi
con me stesso potreste. – Il piè, la destra,
gravi ha di ferro; al roman campo in mezzo
Siface stassi; ogni fuggir gli è tolto:
gli sia concesso il non vedervi, almeno.

SCENA SECONDA

SIFACE.

Duro a soffrirsi il soldatesco orgoglio!
Se il lor duce in superbia anco gli avanza,
come in vero valor… Ma no; mi è noto
Scipione: in Cirta, entro mia reggia, io l’ebbi
ospite giá: molto era umano, e mite…
Stolto Siface! or, che favelli? Allora
Scipione a te, per mendicare ajuti,
venía; né allor, tuo vincitore egli era. –
Ahi, vinto re! preso in battaglia, e tratto
ferito in ceppi entro al nemico campo,
ancor tu vivi?… Oh Sofonisba! a quali
strette mi traggi? Or, che piú omai non debbo,
né viver voglio, a tal son io, che morte
dar non mi possa?… Ma il fragor di trombe
giá mi annunzia Scipione. Eccolo. Oh vista!

Scarica gratis
ODTPDFRTF + ZIPTXT + ZIPvai a Yeerida

titolo:
Sofonisba
titolo per ordinamento:
Sofonisba
autore:
opera di riferimento:
Tragedie - Vittorio Alfieri - volume 3 - collana Scrittori d'Italia nr 196 - Bari : G. Laterza, 1947 - 418 p. ; 22 cm
licenza:

data pubblicazione:
19 aprile 2010
opera elenco:
S
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Distributed proofreaders Europe, http://dp.rastko.net/
pubblicazione:
Catia Righi, catia_righi@tin.it
revisione:
Claudio Paganelli, paganelli@mclink.it