Luca Antoccia, romano, quarantaquattro anni, lavora nella scuola da oltre vent’anni, e con i bambini da quasi ventotto. Laureato in Storia e critica del cinema alla “Sapienza” di Roma, ha vinto il Premio Cinema nuovo-Università per la migliore tesi di laurea di argomento cinematografico per l’anno 1986.

Ha pubblicato con Dedalo il volume Il viaggio nel cinema di Wim Wenders (1994). Insieme ad altri autori, Leonardo da Vinci (Giunti, 1999) e Il Lazio rurale (Arsial, Regione Lazio, 2005). E’ giornalista pubblicista iscritto all’albo. Ha lavorato come redattore alle riviste Giunti e come assistente universitario alla cattedra di Storia e critica del cinema della “Sapienza”.

Ha al suo attivo oltre un centinaio di saggi e articoli, prevalentemente di argomento cinematografico, su riviste: da Filmcritica a Cinema nuovo, da Films and Filming ad Anterem da L’illustrazione italiana al quotidiano Liberazione, per il quale ha tenuto per due anni la pagina delle recensioni).

Coltiva soprattutto contaminazioni e relazioni tra le arti e i linguaggi, la più frequentata è quella tra cinema e pittura: Art e dossier gli affida da quindici anni l’omonima rubrica. In qualità di esperto è stato di recente invitato trai relatori del Convegno su Toulouse-Lautrec e Fellini al Vittoriano di Roma (2003). Il suo itinerario nella scrittura creativa è iniziato recentemente con un racconto pubblicato dalla rivista Avanguardia. E’ insegnante di ruolo dall’estate del 2005.

Note biografiche a cura di Luca Antoccia

Elenco opere (click sul titolo per il download gratuito)

 
autore:
Luca Antoccia
ordinamento:
Antoccia, Luca
elenco:
A