Dall’incipit del libro:

Sopra la costiera di una piacevole montagnetta, che tra Bardolino e Garda sorge alle sponde del Benaco, è posto Mirabello, luogo di delizia della marchesa di F*** dove è solita dimorare ogni anno buona parte della estate. Dall’un fianco guarda il bel piano, che irrigato è dal Mincio; dall’altro le Alpi altissime e i colli di Salò lieti di fresca e odorosa verdura; e sotto ha il lago, in cui si specchia, sparso qua e là di navigli e di care isolette. Quivi io mi ritrovava la state passata a villeggiar con la Marchesa, il cui aspetto ben risponde a tale amenità di luogo; e quivi mi convenne ragionar con lei di filosofia. Mi ridusse a questo l’acutezza del suo ingegno non meno che della sua curiosità, la quale, secondo che porta il discorso, si risveglia a un motto, e non si sbrama così di leggieri. Più vaga di sapere che volonterosa di parlare, non meno ella sa fare di belle domande che ne voglia udire la risposta: e tali per altro sono le maniere, ond’ella suole accompagnare e condire ogni sua voglia, che quanto piace a lei, tanto solamente può piacere ad altrui.

Scarica gratis
PDFRTF + ZIPTXT + ZIPvai a Yeerida

titolo:
Dialoghi sopra l'ottica neutoniana
titolo per ordinamento:
Dialoghi sopra l'ottica neutoniana
autore:
opera di riferimento:
Dialoghi sopra l'ottica neutoniana di Francesco Algarotti, a cura di Ettore Bonora, collezione: Classici Ricciardi, G. Einaudi editore, Torino, 1977
cura:
Ettore Bonora
licenza:

data pubblicazione:
3 luglio 2000
opera elenco:
D
soggetto BISAC:
FICTION / Classici
affidabilità:
affidabilità standard
impaginazione:
Alessandro Levati, plankton@rete039.it
pubblicazione:
Alberto Barberi
revisione:
Valsecchi Edda, edda.valsecchi@libero.it