utente_stage

/Utente Stage

About Utente Stage

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
So far Utente Stage has created 40 blog entries.

“Essere donna” di Camilla Bisi

2018-05-24T11:32:47+02:0024 Maggio 2018|Categories: Manuzio|

Pubblicate originariamente su giornali e rotocalchi dell’epoca come “Il secolo Illustrato” queste novelle vengono raccolte in volume nel 1934. Il filo rosso che le armonizza è rappresentato dalla sensibilità femminile e anche dalle sue incongruenze, partendo dalla bizzarra malignità di una quindicenne e snodandosi tra i desideri di una giovane vedova, i dolori per i tradimenti, gli struggimenti per gli amori perduti. (altro…)

“1861-1911” di Guido Fabiani

2018-05-23T15:40:08+02:0023 Maggio 2018|Categories: Manuzio|

Esempio di divulgazione rivolta alla gioventù che ha caratterizzato gran parte dell’opera di Guido Fabiani. In questo breve opuscolo, facente parte della “Collezione di opuscoli storici e di biografie popolari per i fanciulli”, l’autore compie un rapido excursus sui sui primi cinquant’anni dell’unità d’Italia sia dal punto di vista militare ed economico sia ricordando le principali personalità politiche, letterarie, artistiche e scientifiche. Indicando ai giovani come prioritari i valori dell’amor di patria e della monarchia, e lasciando trasparire in sottofondo il blando anticlericalismo liberale del periodo. (altro…)

“Vent’anni sfioriti” di Domenico Zavattero

2018-05-23T14:43:12+02:0023 Maggio 2018|Categories: Manuzio|

Forse il testo di critica più organico che l’autore, agitatore pamphlettista e conferenziere anarchico, abbia pubblicato. Lo scritto del 1912 e pubblicato nel 1913, segue le polemiche, soprattutto con Maria Rygier, e vengono estese a tutto il movimento anarchico, indicando soprattutto nel progressivo distacco dalla realtà la causa della poca influenza che l’anarchismo ha nel movimento proletario, influenza che è, appunto “sfiorita” durante i vent’anni precedenti alla pubblicazione di questo scritto. (altro…)

“De monarchia. Casa Savoia… giù!” di Domenico Zavattero

2018-05-23T14:31:15+02:0023 Maggio 2018|Categories: Manuzio|

Alla vigilia del voto referendario che avrebbe deciso la scelta repubblicana in Italia, Zavattero scrisse questo opuscolo, oggi introvabile e neppure censito dall’Opac. Nella prima parte il pamphlettista e agitatore anarchico descrive i motivi per i quali l’istituto monarchico è ormai obsoleto in assoluto; e nella seconda passa ad esaminare i misfatti e le viltà compiute dai vari membri di casa Savoia negli ultimi due secoli. (altro…)

“L’analisi dell’ideale” di Domenico Zavattero

2018-05-23T14:32:12+02:0023 Maggio 2018|Categories: Manuzio|

L’autore prende in esame il principio di solidarietà, che vede innato nella nostra specie, e si sforza di seguirne, molto sinteticamente e schematicamente, l’evoluzione fin dai tempi preistorici e attraverso ogni epoca caratterizzata da specifiche sopraffazioni (schiavitù, servaggio, lavoro salariato); deduce quindi che l’ideale di fraternità che si trova comunque, se pur confinato in gruppi omogenei, può essere esteso a tutta l’umanità e che lavorare per favorire questo ideale serve anche a rendere meno tumultuose le trasformazioni e l’evoluzione sociale che in ogni caso sono sempre in atto. (altro…)

“Rapsodie Ungheresi” di Liszt

2018-03-22T12:57:10+02:0020 Marzo 2018|Categories: LiberMusica|

Le Rapsodie Ungheresi (S. 244) sono una raccolta di 19 brani per pianoforte composti da Franz Liszt.

Hanno una forma libera ispirata ai moti patriottici ungheresi del 1848. Sei rapsodie sono poi state riadattate dallo stesso autore per orchestra e alcune di esse sono brani diventati celebri, come le n. 2, 6, 9, 12, 14 (Fantasia Ungherese), 15 (Marcia Rakoczy) e 19. (altro…)

Video

2018-03-12T14:10:43+02:001 Dicembre 2004|Categories: Speciali|

VideoQui trovi una serie di video girati prima e durante il convegno del 27 novembre 2004: “10 anni di libri liberi”.

Se hai qualche suggerimento da dare, scrivi alla nostra mailing-list.

Un mini-documentario su Liber Liber

Il convegno via Web

Chi non ha avuto modo di assistere al convegno, può seguire i vari interventi tramite questi video.

  • I saluti
    • di Marco Calvo (presidente di Liber Liber) e Giovanni Solimine (Università della Tuscia, Associazione Italiana Biblioteche)
    • durata: 00:05:20
  • 1a tavola rotonda
    • Quali politiche e quale futuro per le biblioteche digitali in Italia?
    • Partecipano (in ordine di seduta, da sinistra): Luciano Scala, Ministero Beni e Attività Culturali; Francesco Sabatini, Accademia della Crusca; Gino Roncaglia, moderatore; Pietro Beltrami, Opera del Vocabolario Italiano; Tito Orlandi, CISADU.
    • durata 01:31:47
  • Presentazione del primo e-book in formato OEB di Liber Liber
    • durata: 00:05:19
  • 2a tavola rotonda
    • Biblioteche digitali: funzioni, servizi, esperienze
    • Partecipano (in ordine di seduta, da sinistra): Giovanni Solimine, professore di biblioteconomia alla Università della Tuscia; Mariella Guercio, Università di Urbino; Fabio Ciotti, moderatore; Paul Gabriele Weston, Università degli studi di Pavia; Marco Veneziani, Lessico Intellettuale Europeo.
    • durata: 01:13:48
  • 3a tavola rotonda
    • La scrittura e la rete
    • Partecipano (in ordine di seduta, da sinistra): Giorgio Manacorda, scrittore; Nicola Lagioia, scrittore; Gino Roncaglia, moderatore; Giuseppe Granieri, autore del blog http://www.bookcafe.net/blog/; Vincenzo Cerami, scrittore.
    • durata: 01:44:31
  • 4a tavola rotonda
    • Diritti degli autori e diritti dei lettori
    • Partecipano (in ordine di seduta, da sinistra): Anna Gialluca, edizioni Laterza; Anna Maria Mandillo, AIB (Associazione Italiana Biblioteche); Marco Calvo, moderatore; Ivan Cecchini, AIE (Associazione Italiana Editori); Alberto Castelvecchi, Castelvecchi Editori.
    • durata: 01:21:59
  • 5a tavola rotonda
    • Le biblioteche digitali come strumento di formazione e di autonomia
    • Partecipano (in ordine di seduta, da sinistra): Fausto Galiano, Fondazione Ezio Galiano; Marco Calvo, moderatore; Bianca Tonetto, Scuola On-Line.
    • durata: 00:34:08

Contributi al convegno

  • Stefano Aterno, avvocato penalista del Foro di Roma, esperto di diritto d’autore, invia un contributo per la 4a tavola rotonda: Diritti degli autori e diritti dei lettori.
    • sintesi: Le grandi major fanno lievitare i costi delle opere; e sono in una posizione di forza, specie verso gli autori più giovani. Gli autori “noti”, usando il web, potrebbero creare un canale alternativo?
  • Pietro Bondanini, autore del sito www.pibond.it, invia un contributo per la 3a tavola rotonda: La scrittura e la rete.
    • sintesi: in una Internet affollata di messaggi temo di far perdere identità al mio sito con la pubblicità o trasformandolo in un blog (che titengo inadatto all’approfondimento). Che possibilità ho per aumentare la visibilità del sito e coprire le spese?
  • Giovanni Pascuzzi, Professore Ordinario di Diritto Privato Comparato nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento, invia un contributo per la 3a tavola rotonda: La scrittura e la rete.
    • trascrizione: Sono Giovanni Pascuzzi, Professore Ordinario di Diritto Privato Comparato nella Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Trento. Il linguaggio è una tecnologia del pensiero. Il pensiero preesiste al linguaggio (rectius: parola) che lo esprime. Attraverso la parola il pensiero prende forma e può essere comunicato agli altri. A propria volta la parola può avere proprie tecnologie espressive: dai pittogrammi ai tamburi africani, dalla scrittura, alla stampa, allo schermo del computer. L’uso delle tecnologie legate al linguaggio retroagisce sullo stesso pensiero plasmandolo. Le tecnologie non sono semplici aiuti esterni, ma comportano trasformazioni delle strutture mentali, e in special modo quando hanno a che vedere con la parola. Ed ecco la domanda: In che modo i generi letterari elettronici retroagiscono sul nostro modo di formulare e organizzare il pensiero e, quindi, la conoscenza? In particolare: quale impatto hanno i generi letterari elettronici nei processi educativi universitari?
  • Marino Sinibaldi, conduttore di Radio 3 RAI, invia un contributo per la 3a tavola rotonda: La scrittura e la rete.
    • sintesi: quali esperienze e quali mutazioni del linguaggio hanno comportato i blog?

Video-invito (musicale…) al convegno

I temi del convegno

Ecco alcuni dei temi affrontati nel convegno, presentati dalla nostra redazione:

Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Se continui a utilizzare questo sito, assumiamo che tu ne sia felice. OK