utente_stage

Home/Utente Stage

Circa Utente Stage

Questo autore non ha riempito alcun dettaglio.
Finora Utente Stage ha creato 40 post nel blog.

“Quelli che vennero prima”Maria Borgese

2018-05-29T12:05:44+02:0029 Maggio 2018|Categorie: Manuzio|

Storia di una numerosa famiglia della agiata borghesia toscana dell'800: dapprima a Lucca, ai giorni di Elisa Bonaparte Baciocchi; poi a Firenze, ancora granducale, sotto Leopoldo II d’Asburgo-Lorena, detto «Canapone», e poi capitale provvisoria del nuovo regno, le vicende di questa famiglia si svolgono attraverso tre generazioni.

“Il mistero della Vergine” di Augusto De Angelis

2020-01-15T15:20:43+01:0029 Maggio 2018|Categorie: Manuzio|

Una cavalla potenzialmente vincente al gran premio porta lo stesso nome di un'imbarcazione andata a fuoco in un passato lontano. Viene ucciso un fantino e De Vincenzi si trova a dover indagare sul passato e il presente del ricco Barone Verbena e del suo entourage in un crescendo di mistero e tensione.

“La contessa Lara” di Maria Borgese

2018-05-29T12:09:52+02:0029 Maggio 2018|Categorie: Manuzio|

Insieme alla descrizione delle vicende della vita della poetessa giornalista e scrittrice Evelina Cattermole (Contessa Lara) troviamo uno spaccato della vita e degli ambienti letterari dell'epoca, dai “salotti” della Firenze capitale alle redazioni del giornalismo romano. Evelina frequentò fin da giovanissima i circoli di Rattazzi, Poniatowskj, Mancini arrivando al matrimonio proprio con Eugenio Mancini.

“I canti dell’alba e della sera” di Maria Borgese

2018-05-24T17:15:57+02:0024 Maggio 2018|Categorie: Manuzio|

Volume d’esordio nell’attività letteraria, nel 1909, per l’autrice Maria Freschi coniugata Borgese, pubblicato con lo pseudonimo di “Erinni”, ricco di imperizie nella composizione del verso, ma pieno di freschezza caratteristica della sua gioventù.

“Il romanzo del liceo” di Camilla Bisi

2018-05-24T15:39:02+02:0024 Maggio 2018|Categorie: Manuzio|

Primo ed unico romanzo pubblicato dalla casa editrice «Ragazze», fondata e diretta dall’autrice e che ebbe però maggior fortuna con l’omonimo periodico. Descrizione di un ultimo anno di liceo classico (l’autrice lo frequentò a Lugano) visto soprattutto come la chiusura dell’adolescenza e il passaggio all’età adulta.