redazione

/Redazione

About Redazione

This author has not yet filled in any details.
So far Redazione has created 4923 blog entries.

“I cavalieri di Ekebù” di Riccardo Zandonai

2018-07-18T15:29:58+00:0018 luglio 2018|Categories: LiberMusica|

Gösta, un prete che è stato sconsacrato perché dedito all’alcool, è innamorato di Anna. In un’osteria di Ekebù il padre della ragazza, Sintram, lo induce a bere sempre più, nella speranza che l’odiato Gösta si uccida e lasci libera la figlia. Anna, pur ricambiando l’amore di Gösta, vede quest’ultimo caduto ubriaco nella neve e lo abbandona. Gösta viene accolto nel castello della Comandante, che aiuta persone disperate, e diviene uno dei suoi cavalieri, un gruppo infaticabili lavoratori. (altro…)

Francesca da Rimini. Zandonai

2018-07-18T11:33:38+00:0018 luglio 2018|Categories: LiberMusica, Spalla basso|

Il soggetto è tratto dal canto V dell’Inferno di Dante, e più direttamente dalla omonima tragedia che il librettista D’Annunzio aveva messo in scena nel 1901. La storia si svolge a Ravenna e Rimini.

Francesca, figlia di Guido I da Polenta, per ragioni di Stato deve sposarsi con Giovanni, detto Gianciotto, figlio deforme di Malatesta da Verucchio. Poiché Francesca certamente rifiuterebbe di sposare lo zoppo e deforme Gianciotto, nel primo atto, ricorrendo a un trucco ben architettato, le viene presentato il fratello di Gianciotto, più giovane e bello, Paolo, detto il Bello. Convinta che Paolo sia lo sposo che le è stato destinato, Francesca si innamora perdutamente di lui a prima vista; anche Paolo si innamora di Francesca, nonostante non si scambino una sola parola. (altro…)

Per riscoprire le origini dell’horror

2018-07-18T12:51:00+00:008 luglio 2018|Categories: Pagina Tre|

La caduta della casa degli Usher

Il narratore mentre si appresta a raggiungere il maniero degli Usher per venire in soccorso all’amico Roderico, l’ultimo discendente di una storica casata, resta profondamente turbato dall’aspetto spettrale dell’edificio. Intorno una natura malata e segnata dall’abbandono fa da cornice a un luogo che porta su di sé il peso del costante e inesorabile delirio della stirpe che lo ha abitato. Probabilmente chi scrive immagina di vivere un’avventura al confine tra realtà e trascendenza, anche se non ci sono riferimenti che possono spingere a pensare che narratore e autore siano la stessa persona. (altro…)

“Sai tenere un segreto?” di Sophie Kinsella

2018-07-18T12:31:07+00:008 luglio 2018|Categories: Pagina Tre|

Emma Corrigan. Venticinque anni, cinquantotto chili (cinquantadue per il fidanzato). Odia il perizoma e i maglioncini fatti ad uncinetto dalla sua amica Katie, adora lo sherry dolce e indossa vestiti usati.
 È fidanzata con Connor, un ragazzo perfetto (forse anche troppo) del quale però non è più così tanto innamorata, ed ha una famiglia che purtroppo non la stima granché. (altro…)

Automazione, cibernetica della mente, logonica attenzionale.

2018-07-18T12:34:12+00:007 luglio 2018|Categories: Pagina Tre|

Un dialogo con Francesco Forleo

Dott. Forleo, il suo La cibernetica italiana della mente nella civiltà delle macchine (Prefazione di Luca Angelone, Universitas Studiorum, Mantova 2017) non può prescindere dalla sua esperienza diretta in importanti centri di ricerca e di sperimentazione. Quanto di questa esperienza è passato nel suo libro?

Sarebbe semplice, e un po’ scontato, rispondere che, dopo averle abbastanza assimilate, ho provato a rinvenire la cesura e i punti di convergenza fra le teorie sulla modellazione della mente di Silvio Ceccato e le logiche della progettazione dei software che hanno guidato una buona parte degli esperimenti svolti sulla dinamica degli autoveicoli nella mia carriera in questo campo. Ciò è sicuramente vero, ed è suffragato da diverse evidenze, se pensiamo che ormai molti costruttori mettono sul mercato autoveicoli dotati dei più evoluti dispositivi cibernetici, come i sistemi di parcheggio automatico, il controllo della stabilità e gli apparati di frenatura assistita che riproducono in modo soddisfacente il comportamento di una mente umana. Il tentativo è sempre quello, ispirandoci a Norbert Wiener, di far compiere al veicolo, quando è pilotato da un dispositivo artificiale intelligente, quelle manovre che un essere umano dovrebbe o vorrebbe fare in vista di un fine, ad esempio riprendere il controllo in caso di una sbandata o modulare con freddezza una frenata disperata per evitare un ostacolo improvviso e imprevisto. Ma in realtà c’è anche qualcosa che viene da più lontano, e la sua domanda mi permette di astrarre altri elementi degni di nota fra i miei trascorsi professionali e quanto si può ritrovare nel volume. (altro…)

“L’ignoto e i problemi dell’anima” di Camille Flammarion

2018-07-17T13:44:15+00:003 luglio 2018|Categories: Manuzio|

L’attenzione che Flammarion ha dedicato per decenni a quell’ordine di fenomeni che oggi definiremmo “paranormali” vede in questo testo concretizzare il tentativo di esaminare alcune tipologie di questi fenomeni con metodo “scientifico”. (altro…)